HomeCulturaLa cultura indiana fa tappa a Roma

La cultura indiana fa tappa a Roma

[oblo_image id=”1″] Una Fondazione interamente dedicata agli scambi culturali tra l’India e l’Europa, in un momento storico – quello attuale – in cui il dialogo d’impronta umanistica incentrato sul confronto culturale ed artistico tra un Paese in costante evoluzione ed uno in profonda crisi pone la basi per una prospettiva di progresso comune non più rinviabile.

La Fondazione FIND approda in Italia, a Roma e Zagarolo, con una settimana di iniziative culturali, musica, fotografia, danza e convegni, dal titolo SUMMER MELA. Una grande festa ispirata alle colorate celebrazioni indiane in occasione del solstizio d’estate, che comincerà appunto il 21 giugno, con una serata ad inviti all’Hotel de Russie – presenti esponenti delle massime figure istituzionali, mediatiche e culturali indiane –  proseguirà l’indomani 22 giugno con Shiva e Dioniso, un’intera giornata di spettacoli, musiche e danze, prima nella prestigiosa ed incantevole sede italiana, Villa Il Labirinto di Zagarolo, con la cerimonia inaugurale della Fondazione FIND e la firma di un protocollo di collaborazione tra la Fondazione FIND, la Smithsonian Folkways di Washington, e il Phonogramm Archiv di Berlino, poi alle 17.30 si aprirà al pubblico a Palazzo Rospigliosi di Zagarolo con un doppio concerto di Psarantonis Quartet , musiche dall’isola di Creta e Sadanam Kathakali Academy dal Kerala.
Continuerà il 23 e 24 giugno con THE BODY, una conferenza internazionale sul tema del Corpo, per poi approdare al MAXXI di Roma il 25 giugno con una serata speciale, che prevede un incontro con Subodh Gupta e Bharti Kher, due importanti artisti indiani contemporanei ed un concerto di musica classica indiana dedicato a Ravi Shankar e che celebra così l’inizio di una collaborazione triennale tra il Museo e la Fondazione. Infine, il 28 giugno appuntamento speciale alla Casa delle letterature con Tarun Tejpal, giornalista indiano tra i più importanti del mondo per le sue inchieste sui meccanismi del potere e della corruzione, e il critico letterario e scrittore italiano Emanuele Trevi  L’incontro, moderato da Gioia Guerzoni, verterà sulla letteratura come strumento di espressione nell’India contemporanea.

La Fondazione Find nasce come evoluzione e trasformazione della Fondazione Harsharan, nata nel 1969 per volere del musicologo e indologo francese Alain Daniélou. Un lungo soggiorno indiano, iniziato nel 1932, e gli incontri con scrittori, artisti, filosofi, intellettuali e poeti tra cui il grande Rabindranath Tagore, fecero di Daniélou “un cittadino europeo che ha incorporato la civiltà indiana nella propria essenza”, e lo portarono alla convinzione che l’educazione al rispetto delle diversità e il dialogo tra le culture fossero l’unica via percorribile per l’umanità.
 
FIND si occupa di differenti discipline quali musica, fotografia, arte, danza, letteratura, dialoghi accademici ed incontri tra giornalisti, e crea opportunità di collaborazione per artisti e ricercatori di diverse nazionalità, con seminari, eventi, progetti di ricerca, corsi di perfezionamento e programmi di residenza, al fine di favorire lo scambio artistico-culturale tra l’India e i paesi europei.

Il nuovo corso della Fondazione Harsharan che diviene da quest’anno Fondazione India-Europa di Nuovi Dialoghi – FIND verrà celebrato quest’anno con il seguente programma:

 
SUMMER MELA – ROMA FINDs INDIA

GALA DINNER (cena istituzionale ad inviti)
21 giugno – Hotel del Russie, Roma
Tra gli ospiti: il Ministro indiano per le Risorse umane Shashi Tharoor, il nuovo ambasciatore indiano in Italia Basant Kumar Gupta, il regista Shekhar Kapur, il sociologo Ashis Nandy, il romanziere Tarun Tejpal, gli artisti Sudoph Gupta e Barthi Kher, il romanziere Dileep Padgaonkar,  il compositore  Jan Claude Eloy, la reporter e direttrice di APP Shoma Chaudhury, lo psicanalista e romanziere Sudhir Kakar, l’editore della rivista Seminar Malvika Singh, il curatore della Alkazi-Foundation Rahaab Allana, il giornalista di INDIA TODAY Swaminathan Kalidas, il direttore della ICCR Suresh Goel,  i due Maharaja e mecenati Muzaffar Ali Of Kotwara e Gaj Singh, il direttore dello Smithsonian Folkways Rec. Atesh Sonneborn, il direttore del Musée Guimet di Parigi Olivier De Bernon, il direttore del Museo Etnologico di Berlino Lars Koch, il direttore del Museo Elysée di Losanna Sam Stourdzé, il direttore di Casa de la Inda di Valladolid Guillermo Rodríguez, Ia giornalista dell’INDEPENDENT Isabella Thomas,  il direttore del Museo della Musica di Barcellona Romà Escalas, il direttore delle Fondazione Scelsi Nicola Sani, il direttore dell’ IISMC della Fondazione Giorgio Cini Giovanni Giurati, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, la presidente del MAXXI Giovanna Melandri, l’onorevole Sandro Gozi presidente dell’Associazione Italia-India, il diplomatico e scrittore Roberto Toscano, ed altri illustri esponenti delle Istituzioni italiane ed indiane.

SHIVA e DIONISO
– Festa del Solstizio
22 giugno – Zagarolo
Cerimonia inaugurale FIND (ad invito) – ore 11-17 – Villa Il Labirinto – Centro Alain Daniélou
Duo Rafael & Victor Aguirre (ore 13)
Omaggio a Palestrina, trascrizioni strumentali e visione concettuale nella musica contemporanea
Programma:
Giovanni Pierluigi da Palestrina, Selezioni di Corali
Arvo Pärt, Fratres
Omaggio ad Alain Daniélou – (entrata libera) – ore 17,30-21 – Palazzo Rospigliosi
esposizione India 1935-55, fotografie di Alain Daniélou e Raymond Burnier
musica dall’Isola di Creta, concerto del grande compositore greco Psarantonis (ore 18)
Programma:
Faragi (Canyon), Rizitiko (musica tradizionale cretese degli altopiani), Tarahi (tumulto), Erotokritos, Pentozalis, Pidichtos, Chaniotiko sirto, Malebiziotis  (musica tradizionale per  danza), Dias (Zeus), Petroperdika (pernice), Tigris (tigre), Choros ton Kouriton (danza di Kourites)
performance di teatro-danza Kathakali della Sadhanam Academy dal Kerala
Bhasmasura Vadham – The Lord Śiva  
coreografia di Sadanam Harikumar

THE BODY  –  Il Corpo – Conferenza (partecipazione su prenotazione)
23-24 giugno – Villa Labirinto,  Centro Alain Daniélou  – Zagarolo
Storia, Politica, Salute e Mortalità.  Prospettive indiane ed occidentali.
Il programma mira all’analisi di problematiche relative alla nutrizione e alla salute quali l’AIDS, l’obesità, le patologie croniche, l’invecchiamento della popolazione, o il riemergere di malattie come la malaria e la tubercolosi che ancora colpiscono le società del XXI° secolo. La conferenza tratterà questi temi da diverse prospettive disciplinari al fine di identificare politiche di risoluzione dei dilemmi, pratici e cognitivi, relativi alla salute e al benessere, che affliggono le società contemporanee.

MAXXI FINDs INDIA
25 giugno – MAXXI, Roma
incontro con gli artisti Subodh Gupta e Bharti Kher, modera Malvika Singh (MAXXI B.A.S.E. – Ore 18.00)
Omaggio a Ravi Shankar: concerto di musica classica indiana con Ustad Sageer Khan, sitar e Rashmi Bhatt, tabla (SPAZIO YAP, piazzale esterno del Museo – Ore 20.00)
L’evento apre IN-DIALOGUE, un format di collaborazione triennale tra MAXXI e FIND alla sua prima edizione, e il concerto inaugura la grande installazione HE! Dello studio BAM, vincitore dell’edizione YAP MAXXI 2013, programma dedicato ai giovani studi di architettura realizzato in partnership con MoMA e PS1 di New York.

28 Giugno  – Case delle Litterature, Piazza dell’Orologio 3, Roma – ore 18:00
INDIAN LIT
Incontro con Tarun TEJPAL e Emanuele TREVI. Modera Gioia Guerzoni

Fino al 29 giugno
Continuano le residenze degli artisti

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments