(Adnkronos) – L'intelligenza artificiale (IA) sta ridisegnando il panorama del lavoro in Italia e nel mondo, portando con sé una rivoluzione nelle competenze richieste e nelle opportunità di carriera. Un recente studio di Hays Italia ha evidenziato un significativo aumento della domanda di professionisti specializzati in IA, con un incremento del 88% nel primo quadrimestre del 2024 rispetto all'anno precedente. Questo dato non solo riflette l'importanza crescente delle competenze digitali, ma segnala anche una svolta decisiva per il mercato del lavoro. Circa il 20% dei professionisti in Italia utilizza già strumenti di intelligenza artificiale generativa, soprattutto tra i più giovani. Nonostante una certa resistenza da parte di quasi il 20% delle aziende, legata soprattutto alla mancanza di comprensione dei benefici o alle preoccupazioni per la sicurezza, la maggior parte delle imprese non ha ancora delineato una strategia chiara riguardo all'impiego dell'IA. Questo scenario evidenzia una necessità critica di formazione e aggiornamento professionale, poiché solo il 6% delle aziende offre attualmente programmi di formazione su questa tecnologia rivoluzionaria. Nonostante l'ottimismo di imprenditori e manager, i dipendenti mostrano sentimenti contrastanti riguardo all'IA: il 47% si dichiara preoccupato per le possibili ripercussioni sul mercato del lavoro, temendo che l'IA possa eliminare più posti di lavoro di quanti ne possa creare. Tuttavia, una grande maggioranza (76%) si dice pronta ad accettare i cambiamenti nelle proprie professioni o aree di specializzazione dovuti all'avvento dell'IA, vedendo potenziali benefici in termini di aumento della produttività (57%), riduzione degli errori umani (42%) e incremento della creatività (29%). Le nuove figure professionali richieste spaziano dagli AI Engineers agli AI Ethicists, dagli AI Architect al AI/ML Trust and Safety Manager, dai Cloud AI Developer ai Machine Learning Developer passando per specialisti in visione artificiale e analisti aziendali focalizzati sull'IA.  Formazione e l'aggiornamento continuo sono considerate essenziali per mantenere il passo con le innovazioni, e molti professionisti esprimono il desiderio di partecipare a programmi che li preparino a queste nuove sfide. —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui