HomeSpettacoloMusicaI Respiro vinco il Festival Biella e il premio Endrigo

I Respiro vinco il Festival Biella e il premio Endrigo

[oblo_image id=”1″]

Il Biella Festival arriva in finale e sceglie i suoi vincitori: primi classificati i Respiro con Di lei che hanno portato a casa anche il premio intitolato alla memoria di Sergio Endrigo offerto dalla Siae per la più convincente personalità artistica. Al secondo posto si colloca Elsa Martin con Il trucco. Mentre il terzo premio va a Nancy Pepe, musicista e cantante, con Pilar che si aggiudica anche il Premio Gozzano di Terzo/Acqui Terme per il miglior testo scritto da Antonella Cavuoto.

Una vittoria decretata dopo due serate di spettacolo, una semifinale e una finale davanti a due differenti giurie. Mentre, infatti, venerdì 18 la giuria era formata dalla stessa commissione che ha compiuto le prime selezioni fra gli oltre cento iscritti (Giorgio Pezzana, Direttore Artistico Biella Festival; Maurizia Vaglio, Presidente Anniverdi; Giorgio Cordiero, autore; Luigi D’Ambrosio, musicista; Maurizio Mercandino, musicista); sabato 19 a valutare i 15 finalisti era una giuria di addetti ai lavori formata da Maurizia Vaglio, Presidente Anniverdi; Francesco Paracchini, Direttore de L’isola che non c’era; Luca Baldini, Officine Musicali; Piero Cademartori, Editrice Zona; Federico Montagner, Siae Torino.

Un’importante novità ha segnato questa quindicesima edizione: la barcaccia del teatro ha ospitato tre inviati di Viva la Radio! Network che, al termine della serata, ha conferito un premio speciale “Il migliore secondo noi” assegnato a Nancy Pepe. Il brano verrà trasmesso a rotazione per tre mesi almeno 10 volte al giorno. La radio trasemtterà da ora all’estate anche i brani finalisti del Festival.


Ricordiamo che al primo classificato va l’assegno da mille euro da destinarsi alla stampa del cd che l’artista potrà realizzare nel corso del 2014. Verrà inoltre messo a disposizione, a titolo gratuito, l’Ufficio Stampa di Biella Festival per la promozione delle iniziative che vedranno l’artista premiato protagonista nel corso del 2014. Il vincitore godrà, inoltre, del supporto gratuito dello studio grafico di Biella Festival per la realizzazione della copertina del cd registrato con il sostegno della manifestazione e sarà offerta la consulenza gratuita di un esperto per la distribuzione online del cd stesso.


Numerose le iniziative presentate nel corso della serata. A cominciare dal cd Se il pulcino incontra la farfalla che celebra i primi dieci anni di collaborazione tra Premio Gozzano e Biella Festival (l’album, realizzato grazie al contributo del Comune di Terzo, contiene i brani ai quali sono andati i riconoscimenti per il miglior testo).

E’ stato anche presentato il volume Un giornalista di provincia al Festival di Sanremo di Giorgio Pezzana (Edizioni Zona), Direttore artistico del Festival: un racconto intenso e coraggioso di tanti anni trascorsi nella sala stampa del più celebre appuntamento con la canzone italiana. Uno spaccato inedito su vizi e virtù del mondo dello spettacolo e del giornalismo musicale.

La serata ha anche ospitato i vincitori della scorsa edizione che hanno duettato con altrettanti interpreti emergenti internazionali. L’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, porta l’emblematico titolo di Una finestra sul mondo. E così Fabrian Goroncy, dalla Germania, ha interpretato con Nagaila, la vincitrice della scorsa edizione, l’intensa Terra da scoprire. Mentre Bomboletta Spray di Francesco Vannini, secondo classificato 2012, è stata cantata assieme a Olga del Madagascar, cantante malgascia che vive in Italia e che pochi mesi or sono ha realizzato un cd con l’obiettivo di lanciare un appello per salvare le foreste della sua isola. Mentre Natalya Chesnova, fisarmonicista e cantante bielorussa di Minsk, sposata in Italia ha dato la sua interpretazione a Non mangio la pizza con le mani assieme ad Erika Biavati, terza classificata 2012.

Non poteva mancare l’omaggio al prezioso lavoro di studio e di lotta contro i tumori: anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, il Biella Festival ha aperto il proprio palcoscenico alla solidarietà ospitando la Fondazione Edo ed Elvo Tempia per la ricerca e la cura contro i tumori che, per l’occasione, ha conferito uno speciale riconoscimento al dottor Alberto Costa, uno dei più illustri oncologi italiani, noto ed apprezzato in tutto il mondo per la sua attività. A consegnare il riconoscimento Simona Tempia.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments