Pubblicità
HomeSenza categoriaI migliori Robin Hood del mondo sbarcano a Torino

I migliori Robin Hood del mondo sbarcano a Torino

[oblo_image id=”2″] Vincere aiuta a vincere. Lo ripetono spesso gli allenatori ai propri giocatori. Ma l’adagio deve essere valido anche per gli organizzatori osservando con piacere come Torino sia la meta prediletta dalle federazioni sportive per organizzare i principali eventi internazionali. Dalle Olimpiadi invernali del 2006 è stato un susserguirsi ininterrotto di manifestazioni che hanno avuto la città della Mole come teatro di gara. L’ultima conquista delle instancabili istituzioni locali arriva dal tiro con l’arco con l’assegnazione avvenuta a Losanna per voce del presidente del presidente turco Ugur Erdner dell’edizione dei mondiali 2011. La concorrenza era quanto mai temibile con un’avversaria prestigiosa come Parigi a duellare in volata. Tuttavia, l’intervento congiunto della Fitarco, della Provincia e della Regione Piemonte è risultato decisivo. Suggestive anche le location scelte per le fasi finali: l’incantevole Reggia di Venaria e la centralissima Piazza Castello. Sarà una grande opportunità promozionale per una disciplina che ha regalato all’Italia medaglie olimpiche in serie ma che viene spesso dimenticata quando cala il sipario sui Giochi a cinque cerchi. A Pechino gli azzurri conquistarono un argento agrodolce nella gara a squadre con l’ultima freccia fatale a Mauro Nespoli che consegnava l’oro ai maestri sudcoreani. La qualità dal punto di vista tecnico sarà garantita dalla presenza dei migliori interpreti a livello mondiale che saggeranno la consistenza dei rivali alla vigilia di Londra 2012. Intanto, Torino può appuntarsi un’altra medaglia al petto: credere ed investire nello sport si sta rivelando la strategia vincente per rilanciare l’immagine di una città. E seguendo un altro precetto caro agli allenatori: ogni vittoria è soltanto una tappa verso la prossima conquista.  

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments