(Adnkronos) – Il personale medico civile e gli ufficiali medici militari del Poliambulatorio Montezemolo della Corte dei conti a Roma protagonista al 51.esimo congresso nazionale della Società italiana di radiologia medica e interventistica (Sirm), che si è svolto a Milano, contestualmente al primo congresso congiunto di Area radiologica con la partecipazione anche di Airo (Associazione italiana radioterapia e oncologia medica) e Aimn (Associazione italiana di medicina nucleare). Inaugurato il 12 gennaio 2023, da una sinergia tra Corte dei conti, Stato Maggiore della Difesa, Regione Lazio, ASL Roma 1 e Policlinico Umberto I, il Poliambulatorio è l’unica struttura sanitaria militare ad aver ottenuto l’autorizzazione da parte della Regione Lazio il 16 marzo 2023. Fortemente voluto dal segretario generale, magistrato, Franco Massi, è stato accreditato con il Servizio sanitario nazionale, diventando così un hub sanitario pubblico destinato non solo al personale della magistratura e amministrazione, all’avvocatura di Stato e al personale della Difesa, ma anche a tutti i cittadini romani e più in generale del Lazio. In poco più di un anno di vita ha contribuito concretamente all’abbattimento delle liste di attesa regionali, consentendo agli assistiti di poter fruire, in tempi brevi, degli accertamenti di cui necessitano. Nata come struttura sanitaria militare della Difesa, è diventata infatti un punto di riferimento anche per i cittadini. E' stata inserita nel Piano nazionale della prevenzione (Pnp 2020-2025).  Al Poliambulatorio – diretto dal Colonnello medico radiologo e specialista in medicina legale, Paolo Giuliani – opera personale militare di tutte le Forze armate e dei comparti di sicurezza, ma anche della Croce rossa italiana e medici radiologi dell’Università La Sapienza. Fra i punti di forza, diagnosi e inquadramento clinico specialistico in diversi settori, tra cui ortopedia, endocrinologia, senologia, neurologia, ginecologia; attuazione di programmi di screening avanzati e uso di tecnologie alla stato dell’arte, tra cui software di Ai.  Al congresso Sirm hanno partecipato molti medici radiologi militari e civili che operano presso il Poliambulatorio Montezemolo, tra cui il Capitano di Vascello Elviro Cesarano, già capo servizio di Radiologia del Centro ospedaliero militare di Taranto, che ha portato l'esperienza della Marina Militare dalla teleradiologia alle recenti emergenze sanitarie e ha anche presentato una relazione sul tema del “dolore artrosico"; il Contrammiraglio Vincenzo Aglieri, medico radiologo, che ha raccontato la sua esperienza alla guida dello staff medico interforze nella recente missione umanitaria condotta a bordo di Nave Vulcano della marina militare a favore della popolazione palestinese coinvolta nel conflitto tuttora in corso; il colonnello medico Paolo Giuliani, direttore sanitario del Poliambulatorio e presidente del Collegio medico legale della Difesa, che ha tenuto la relazione “Intelligenza artificiale nella radiodiagnostica delle malattie polmonari: nostra esperienza".  Hanno partecipato anche il professor Carlo Catalano, presidente dell’Esr, direttore del Dipartimento scienze radiologiche, oncologiche e patologiche della Sapienza Università di Roma; la professoressa Valeria Panebianco, ordinario nello stesso Dipartimento ed esperta in malattie dell’apparato urogenitale e della prostata e il professor Nicola Galea, esperto in Cardio-Tc e Cardio-Rm per lo studio delle malattie cardiache, che prestano la loro opera nel presidio sanitario della Corte dei conti. —salute/sanitawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui