HomeSpettacoloMusicaHip Hop D'Autore: scelti i cinque finalisti

Hip Hop D’Autore: scelti i cinque finalisti

[oblo_image id=”1″] Mancano ormai pochi giorni alla prima edizione del contest “Hip Hop D’Autore” dedicato ai rapper emergenti. Domenica 6 ottobre si saprà infatti chi tra i 5 finalisti selezionati vincerà un contratto discografico con l’Etichetta Saifam per la realizzazione di almeno 1 cd (premio riservato al primo classificato) e chi invece si aggiudicherà un’ iscrizione gratuita per 1 anno alla cooperativa di spettacolo Doc Servizi e una data live organizzata da Doc Live (premio riservato al secondo classificato).

Ospiti della serata il trio rap femminile Le Gal.

Il risultato è una grande mappa di stili, influenze e sottogeneri che hanno reso l’hip-hop una ricca tela variegata, dalle più diverse sfumature e che oggi arrivano a contaminarsi anche con altri generi quali il rock, il pop, l’elettronica da club, il dub ed il reggae fino alle più ardite sperimentazioni con la dance, l’industrial ecc.

 

I Finalisti:

ALBE OK
Albe Ok, classe ’82, rapper genovese, “Hip Hop” dal ’98.
Nell’ultimo decennio milita nei collettivi hip hop più prolifici della propria città, Zena Art Core, Full Clip Team e Studio Ostile, con i quali organizza serate e produce musica rap indipendente, promuovendola in concerti live e sul web.

ELMARSICA
Rapper nativo in Adelfia (Bari), classe 1983, membro di una delle realtà più prolifiche della musica underground pugliese, Frequenza Mista; numerosi live all’attivo in tutto lo stivale. Attualmente lavora sul suo primo album da solista “Istantanee”.

PARKING SQUAD

La Parking Squad è un gruppo musicale piemontese attivo sin dal 2001.
Il gruppo, nelle proprie canzoni, fonde l’hip-hop classico con la musica popolare. In quest’ottica infatti la Parking Squad decide di dotarsi in pianta stabile di una voce femminile e di far coesistere il “cantato” con il “rappato”.

SK8

SK8” (EsseKappaOtto) è un rapper di Reggio Calabria, classe ’79.

Si avvicina all’Hip Hop all’età di 14 anni, ascoltando prevalentemente gli artisti della scena newyorkese. La passione per la scrittura e l’amore verso il rap come forma di comunicazione lo portano ben presto a cimentarsi nell’arte dell’mcing, affinando con gli anni metriche e tematiche.

SMANIA UAGLIUNS

Parte dalla bassa Basilicata la loro miscela psichedelica di hip hop, soul, funk ed elettronica con riferimenti al groove del fermento sotterraneo degli anni ottanta anglosassoni e a quegli artisti che tendono a innovare le armonie e le sonorità della musica black mettendo sempre in conto incroci e commistioni.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments