HomeCulturaHangar Creatività: annunciati i dieci progetti vincitori

Hangar Creatività: annunciati i dieci progetti vincitori

Hangar Piemonte, progetto dell’Assessorato alla Cultura Regione Piemonte coordinato dalla Fondazione Piemonte dal Vivo, rende pubblici i vincitori di HANGAR CREATIVITÀ, bando lanciato nel 2016 e rivolto ad artisti e creativi che mette a disposizione delle “borse-progetto” per sostenere la realizzazione di produzioni creative (tramite servizi, strutture, risorse umane ed economiche) unitamente ad un servizio di accompagnamento e affiancamento.

Circa 150 le domande pervenute, di cui 119 passate alla prima fase di valutazione da parte di una commissione allargata e 29 i progetti ammessi alla fase dei colloqui per approdare al giudizio finale del comitato scientifico.

“Il bando Hangar Creatività nasce per dare operatività a quello che è lo scopo principale di un Assessorato alla Cultura, cioè produrre contenuti originali. – dichiara Antonella Parigi, assessora alla Cultura della Regione Piemonte – Con questo progetto abbiamo quindi voluto sostenere gli artisti e il loro talento, fornendo loro uno strumento di crescita e mettendoli in contatto con chi, sul nostro territorio, si occupa di produzione e promozione artistica ai massimi livelli”.

Le Commissioni, suddivise per discipline, che hanno tenuto i colloqui di valutazione, hanno visto protagonisti alcuni tra i nomi più autorevoli della cultura torinese e non solo: dal maestro Fournier a Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, da Carolyn Chrystov-Bakargiev e Beatrice Merz a Steve Della Casa e Paolo Manera, per citarne solo alcuni.

Il Comitato scientifico, era composto da Enrico Bossan, Anna Cremonini e Tommaso Sacchi.

I dieci progetti vincenti sono stati

Arti Plastiche: La materia, la mano, l’esperimento di Cristina Accettulli, dalla mitologia greca all’estetica cyberpunk: la scultura si riscopre tra iperrealismo e materiali d’avanguardia e Laboratorio permanente sulla città e l’abitare, di Elisa Troiano, un complesso di residenze artistiche  e spazi di lavoro e di ricerca per dare vita a un laboratorio di respiro internazionale che coniuga creatività, sostenibilità e ricerca architettonica e urbanistica.

Video: Proibitissimo! di Irene Dionisio, da una ricerca sulla censura a un progetto editoriale e di allestimento, attraverso un percorso che passa dall’analisi della rimozione cinematografica al lavoro dell’audiovisivo partecipato. Ha poi vinto anche il progetto di Vittoria Musci, Tufo, le tecniche dell’animazione per raccontare una drammatica storia di mafia e riscatto attraverso una visione intensamente poetica.

Per la sezione Fotografia l’ha spuntata Have a nice death, di Sharon Ritossa, gli oggetti funerari dell’antico Egitto sono il punto di partenza per costruire un nuovo sguardo e un nuovo rapporto con l’idea della morte nella nostra quotidianità.

Per la sezione Musica Immersive Music  di Marco Casolati, musica e realtà virtuale per un’esperienza immersiva alla ricerca di nuove forme compositive tra audio e video.

Mondovì, stazione di Mondovì, dell’Associazione Mondoqui, la break dance in tour nelle stazioni ferroviarie d’Italia e un blog che ne testimonia le tappe. Dall’incontro tra le crew nasce il racconto di un nuovo spaccato dell’Italia delle giovani generazioni ha invece vinto nella sezione Danza

Per Circo Ovvio di  David Diez Mendez e Tomas Vaclavek, attraverso gli strumenti dell’arte circense, uno studio sul comportamento umano in situazioni di estremo pericolo, portando se stessi al limite delle proprie possibilità.

In Teatro vincono La noia, dei La Ballata dei Lenna uno spettacolo teatrale che si interroga sul rinnovamento della scena attraverso la commistione di diversi linguaggi espressivi e Avesta di Giulia Odetto, tecnologia e multimedialità per mettere in scena le paure contemporanee: proiezioni, video mapping, animazione in 2D, musica dal vivo, movimenti acrobatici, una scenografia imponente e tanti momenti di puro intrattenimento.

Il comitato scientifico ha inoltre assegnato una Menzione Speciale a tre  progetti ritenuti particolarmente significativi per originalità creativa: si tratta di Dressed by the internet di Alberto Ricca, un progetto interdisciplinare di musica e danza, Rootchop di Andrea Costanzo Martini, progetto di danza ed infine Via Maestra della Associazione Kosmoki, camminare come mezzo di conoscenza di se stessi, della montagna, dello spazio e del tempo della creazione. Un progetto per promuovere l’arte in territori marginali.

Hangar Piemonte svolge da tempo attività di formazione diffusa sul territorio regionale, con momenti di studio e di approfondimento dedicati al potenziamento degli strumenti a disposizione degli operatori culturali del Piemonte, con l’obiettivo di sviluppare capacità imprenditoriali  e visione progettuale.

Il bando HANGAR CREATIVITÀ rientra quindi pienamente negli obiettivi di Hangar Piemonte, come progetto pilota per le giovani realtà anche nell’ambito della produzione artistica.

Le borse-progetto, unitamente al programma di affiancamento, sono state assegnate a progetti provenienti da diversi settori: musica, teatro, danza, circo contemporaneo, video/visual, fotografia, arti plastiche e curatela.

La fase di accompagnamento di ciascun progetto artistico selezionato per l’assegnazione delle borse-progetto avrà una durata massima di 8 mesi. I progetti verranno quindi sostenuti con un accompagnamento personalizzato che prevede dalla fornitura di servizi a un contributo per la produzione, per un valore complessivo massimo di 10.000 euro. Tra i servizi di accompagnamento potranno essere compresi: un tutoraggio da parte di alto profilo nazionale e internazionale nell’ambito della disciplina prevalente del progetto; occasioni di confronto con critici ed esperti del territorio e partecipazione a work-camp creativi di formazione; la possibilità di inserimento in progetti di mobilità transfrontaliera, nell’ambito di network internazionali e possibile sostegno alla produzione/allestimento/circuitazione da parte dei soggetti aderenti al progetto.

Diversi soggetti e istituzioni, che già operano da anni nella promozione dei talenti artistici, si sono resi disponibili a collaborare con Hangar Creatività, tra cui: Fondazione Teatro Stabile di Torino, Fondazione  Sandretto Re Rebaudengo, Fondazione Onlus Teatro Coccia, Fondazione Teatro Regio, Film Commission Torino Piemonte, Fondazione TPE Teatro Piemonte Europa, Camera – Centro italiano per la fotografia, GAM e Castello di Rivoli,Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, Torino Classical Music Festival, Associazione Culturale Mosaico Danza,  TOdays, Centro Internazionale Cirko Vertigo, Festival Mirabilia, Festival Torino Teatro Danza, Associazione Culturale Xplosiva, Reset Festival.

www.hangarpiemonte.it
facebook: Hangar Piemonte
twitter: @HangarPiemonte

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments