Dennis – McLaren: è la fine di un grande amore?

0
59

[oblo_image id=”1″]9 titoli piloti e 7 campionati costruttori: questi i premi vinti dalla McLaren dal 1980 ad oggi, da quando cioè la scuderia anglosassone è stata rilevata da Ron Dennis fondendola con il team Project Four. Anni di duro lavoro, scandali (come la spy story tra McLaren e Ferrari) e tante vittorie ma ora la Mercedes avrebbe deciso di rimpiazzare Ron Dennis alla direzione della McLaren col braccio destro Martin Whitmarsh, nella scuderia dal 1989.

La voce non è nuova ma, tra smentite e conferme, sta diventando sempre più insistente: secondo il giornale spagnolo Marca e il quotidiano inglese Times, la decisione del costruttore tedesco dovrebbe essere ufficializzata a breve tramite un comunicato stampa ma, sempre secondo la stessa fonte, Dennis non verrebbe allontanato dalla scuderia ma gli verrebbe offerto il ruolo di Presidente del McLaren Group. Fonti vicine a Dennis avrebbero rivelato che il capo della scuderia, reduce dal divorzio con la moglie Lisa dopo 22 anni di matrimonio, lascerà per stare più tempo accanto alle figlie, cosa che una stagione di Formula 1 con 18 Gran Premi gli impedirebbe.

La settimana scorsa, Martin Whitmarsh ha insistito sul fatto che Ron Dennis non sarebbe spinto a dimettersi, neppure dopo che la giustizia italiana ha intensificato la sua inchiesta riguardante lo scandalo di spionaggio nel quale la McLaren è stata coinvolta la scorsa stagione. Coloro che suggeriscono che Ron potrebbe essere spinto verso la porta d’uscita non capiscono il funzionamento della McLaren. Ron ha il sostegno totale dei nostri azionisti, della nostra direzione e di tutti coloro che lavorano per la squadra e per l’azienda ha affermato Whitmarsh.