HomeRubricheAmbiente e saluteDelfino albino : continuano gli avvistamenti nell'Adriatico

Delfino albino : continuano gli avvistamenti nell’Adriatico

Albus, il delfino albino avvistato nell'Adriatico
Albus, il delfino albino avvistato nell’Adriatico

Un delfino albino è stato avvistato nel mare Adriatico al largo delle coste di Ravenna. La Fondazione Cetacea di Riccione con l’ausilio del Blue World Institute sta monitorando la situazione rassicurando sulla salute del delfino, ribattezzato Albus, che continuerà a nuotare libero. I tursiopi, questo il nome scientifico, sono animali sociali che tendono a non isolare i compagni. Tuttavia, il delfino albino è più soggetto a rischi perchè facilmente individuabile dagli altri predatori e anche per questo la sua sopravvivenza a rischio. Nel mondo si stima che non vi siano più di venti esemplari di delfino albino e ciò spiega l’attenzione per cui Albus sia così controllato dalla Fondazione Cetacea che garantisce che verrà protetto nel suo ambiente naturale.

Quest’attività rientra nel progetto Netcet, un’iniziativa in grande stile che si propone di tutelare cetacei e tartarughe marine affinchè sia garantita la conservazione della specie. Negli ultimi mesi si erano susseguite le segnalazioni d’avvistamento da parte del delfino albino, ma soltanto le ultime fotografie hanno certificato la sua presenza. Si tratta di un inedito: mai era capitato di osservarne uno neppure nelle acque del Mediterraneo. L’effetto cromatico è molto suggestivo: solitamente questi animali si presentano con colori grigi o neri sui fianchi e sul dorso, mentre il ventre ha tonalità sul grigio chiaro.

Sul web non mancano le reazioni di affetto e simpatia su Albus: ma come ribadito dalla Fondazione Cetacea, la priorità è di rispettarne abitudini e ambiente piuttosto che renderlo un’attrazione turistica.

Avvistato un delfino albino nell’Adriatico, al largo delle coste di Ravenna : esistono appena venti esemplari in tutto il mondo.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments