Cucina del giorno dopo: pasta fritta o frittata di pasta

0
55
Pasta fritta
Pasta fritta
Pasta fritta
Pasta fritta o frittata di pasta

Durante le feste si esagera sempre nelle dosi e avanza sempre qualcosa? L’imperativo è non buttare nulla! Se è avanzata della pasta, ma il giorno dopo è diventata scotta e collosa, possiamo utilizzarla per creare una gustosissima frittata. La pasta fritta è un piatto della cucina napoletana, che permette di sbizzarrire la nostra fantasia, in quanto gli ingredienti sono sostituibili a nostro piacimento e in base al condimento della pasta avanzata. È buonissima anche mangiata fredda e comoda da portare per un pic-nic o un pasto fuori casa. Ideale anche come aperitivo!
Ecco gli ingredienti necessari, oltre la pasta avanzata:

4 uova
Formaggio (noi consigliamo parmigiano o  pecorino romano) grattugiato
Sale qb
Pepe qb
Burro
Olio per friggere

Procedimento
In una ciotola, sbattete le uova e unite il formaggio grattugiato, un pizzico di sale e di pepe. In una pentola, fate sciogliere una noce di burro e unitela al composto. Versate anche la pasta e giratela bene, in modo che si amalgami bene con l’impasto. Versate dell’olio in una padella e, una volta ben caldo, ponete il composto. Una volta che il primo lato sarà ben cotto e dorato, girate il tutto, aiutandovi con un piatto piano. Fate dorare anche il secondo lato e servite.

Consigli e alternative
Se la pasta avanzata è con il ragù, potete mettere della mozzarella filante nell’impasto, che renderà il tutto molto più omogeneo e gustoso!
Mai dimenticare che la forma gliela diamo noi! Quindi, pensate anche a piccole porzioni, decorate con erbe o verdure, oppure inserite in una bella e colorata insalata. Ecco perchè la pasta fritta o frittata di pasta può rappresentare un pranzo, una cena o anche un brunch, una merenda o un aperitivo. Insomma una pietanza duttile..e squisita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui