Pubblicità
HomeCulturaArteCapolavori etruschi conquistano la lombardia

Capolavori etruschi conquistano la lombardia

Fino al 24 febbraio sarà possibile ammirare alcuni capolavori dell’arte etrusca nella suggestiva cornice di Villa Sottocasa a Vimercate, in provincia di Milano: negli ambienti di quella che è unanimamente riconosciuta come una delle meraviglie architettoniche della Brianza, infatti, sono stati riuniti reperti provenienti dai musei di Chiusi, Chianciano Terme, Sarteano, Montepulciano, Cetona e Pienza, tutte città situate in quel territorio senese compreso tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, da sempre riconosciuto patria degli antichi Etruschi.

[oblo_image id=”2″]Nelle sale della villa neoclassica è quindi possibile passeggiare tra canopi funerari, vasi di ceramica con figure rosse e nere riproducenti danzatrici, suonatori, scene di vita quotidiana e racconti mitologici, buccheri (la tipica ceramica etrusca caratterizzata da un nero luccicante), coppe per bere il vino (le kylix) e manufatti in ferro e bronzo. Una novantina di reperti, divisi per appartenenza ai diversi musei e databili tra il IX e il II secolo a.C., che non negano il dialogo con i lampadari, gli specchi e tutte le suppellettili della villa. L’esposizione si apre con una “manciata” di ritrovamenti provenienti dalla piccola sezione della cultura etrusca del Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, e continua con un cospicuo numero di manufatti del Museo Civico Archeologico delle Acque (Chianciano Terme), prevalentemente vasi e anfore dipinte. Il Museo Archeologico Nazionale di Chiusi partecipa invece con una ventina tra calici, coppe e frammenti architettonici di lastre, mentre piú scarni (ma solamente a livello numerico, non per qualità) sono gli apporti del Museo Civico e Pinacoteca Crociani (Montepulciano) e del Museo Civico Archeologico Pienza; la rassegna termina con i reperti del Museo Civico Archeologico di Sarteano.

Una cooperazione tra istituzioni culturali, insomma, finalizzata alla promozione del territorio e della sua zona in un contesto storico-artistico differente da quello usuale (per tradizione, si sa, la Lombardia viene associata alla cultura longobarda), con la finalità di raggiungere il piú ampio numero di appassionati e renderli partecipi della storia della nostra penisola. È Roberto Rampi, Assessore alle Politiche Culturali e Vicesindaco di Vimercate, a sottolineare come questa iniziativa miri ad essere intesa come un progetto di valorizzazione culturale, auspicando che simili collaborazioni possano verificarsi anche tra i vari musei della Lombardia, in modo tale da permettere scambi e prestiti tra le varie associazioni, i quali sono la base per la conoscenza e la rivalutazione (oltre che per lo studio e la ricerca) del territorio e dell’arte brianzoli e non.

Villa Sottocasa

Etruschi in terre di Siena

Vimercate (MI), 15 dicembre 2007 – 24 febbraio 2008

Giovedi e venerdí: 10,00-13,00

Sabato e domenica: 10,00-13,00 / 15,00-19,00

Ingresso libero

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments