HomeSenza categoriaA Cosenza un derby carico di colori, avaro d'emozioni

A Cosenza un derby carico di colori, avaro d’emozioni

[oblo_image id=”2″]Un derby attesissimo, ricco di storia tra le due compagini delle città calabresi, l’ultimo scontro risaliva addirittura all’annata 89-90, ed era avvenuto in serie B. Da allora le due squadre non si sono mai trovate nello stesso campionato, tra retrocessioni e fallimenti vari. La rivalità è sempre stata accesa tra le due tifoserie, tant’è vero che per “ragioni di ordine pubblico” è stato impedito alla tifoseria catanzarese di entrare al San Vito.

Meglio così, l’attesa quasi spasmodica di potersi ritrovare nello stesso stadio avrebbe sicuramente creato  qualche disordine. Nella prima settimana di questo mese, quella antecedente lo scontro, i media locali hanno preparato l’evento dedicando ampio spazio alla gara. Sono state rievocati vecchi scontri e vecchie immagini, questo per caricare ancor di più l’evento.

[oblo_image id=”3″]A riprendere la gara, oltre alle tv locali, è venuta la Rai. La diretta dell’incontro, infatti, è andata su RaiSport più sia per la tv  che in streaming su internet. In moltissimi hanno quindi potuto ammirare lo spettacolo che la tifoseria rossoblu’ ha messo in scena al San Vito. Il tifo per il Cosenza calcio è sempre stato molto sentito in città, basti ricordare le sfilate per la promozione dalla D alla C2 dell’anno scorso: ci sono stati caroselli e festeggiamenti fino a notte fonda in città, è stato come rivivere la notte mondiale di Berlino.

Uno spettacolo così bello è sempre più raro anche nelle categorie superiori, il San Vito è una piazza che meriterebbe per lo meno la serie B. Il vero protagonista dell’incontro è stato il pubblico, la gara di per se’ è stata più che altro giocata sulla tattica, con poche azioni da gol e rari tiri in porta. La gara è stata piuttosto corretta, nonostante la forte carica agonistica di entrambe le squadre,pochi falli e tutti senza “cattiveria”.

Entrambe le squadre, a detta degli stessi commentatori della Rai e degli altri giornalisti delle testate nazionali presenti, hanno dimostrato di valere il posto in classifica (1° e 2°), e la promozione (la prima classificata è promossa direttamente, un altro posto è assegnato con play off).

Se il Catanzaro può dirsi soddisfatto del punto conquistato fuori casa, i 15 mila del San Vito tornano con un po’ di amaro in bocca: se il Cosenza avesse vinto sarebbe esplosa la gioia per le strade della città bruzia.

Nell’intervallo s’è assistito ad uno spettacolo veramente inedito: 3 tifosi del Catanzaro, a bordo di altrettanti deltaplani hanno sorvolato lo stadio San Vito : http://tv.repubblica.it/copertina/cosenza-tifosi-col-deltaplano/27084?video . Buttando una sciarpa giallorossa sul campo. I tre tifosi sono poi stati presi (all’atterraggio, s’intende) e portati in Questura.
Da notare la sportività dei cori rossoblù mentre vedevano passare i deltaplani!

p.s. per le foto si ringrazia Simona Gambaro

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments