Pubblicità
HomeCulturaArteUn mondo di figure d'ombra. Omaggio a Luzzati

Un mondo di figure d’ombra. Omaggio a Luzzati

[oblo_image id=”1″]Magico! …. come lo stupore sui volti di grandi e piccini che visitano la mostra. Ecco il primo commento che mi è venuto in mente uscendo dall’esposizione.

La mostra spettacolo “Un mondo di figure d’ombra” è un omaggio ad un grande maestro, ad un genio della creatività, capace di dire molto anche servendosi di cose semplici. Nella sua lunga carriera Lele Luzzati si è dedicato alla pittura, all’illustrazione, alla scenografia,, alla decorazione e al cinema d’animazione, collaborando con illustri registi, architetti, scrittori e artisti di fama internazionale.

L’esposizione è un percorso che ci porta dentro al mondo magico di Luzzati, in un’articolazione originale basata su un gioco sapiente di spazi e di piani sovrapposti, luci e ombre, suoni e colori,, e che ha il suo punto di forza in un rapporto emozionale con il pubblico. Tutte le creazioni esposte sono frutto del sodalizio artistico fra Luzzati e Teatro gioco vita di Piacenza,importante realtà del movimento dell’animazione teatrale.
La struttura della mostra, pur prevedendo l’esposizione di manifesti, bozzetti, sagome, scene originali, materiali audiovisivi e fotografici, fonda la propria organizzazione su vere e proprie situazioni di spettacolo. Queste esprimono i diversi procedimenti creativi unitamente alle scoperte sui materiali, le suggestioni delle ombre con gli strumenti necessari a produrle. Ciò che questo tipo di struttura espositiva si propone non è di mostrare il singolo elaborato ma suggerire il complesso sistema di interrelazioni che sottostanno alla nascita di un’ombra per il teatro d’ombre.

Da questo percorso che testimonia il felice incontro del genio di Lele Luzzati con la ricerca di teatro Gioco Vita emerge la particolarità del contributo del maestro. E’ un tentativo, decisamente ben riuscito, per far rivivere gli oggetti, i materiali, i disegni una volta decontestualizzati dallo spettacolo. In questo percorso animato, tra luci, situazioni d’ombra e piccoli momenti di fruizione spettacolare rivivono i materiali dei nove spettacoli prodotto di questo felice incontro e di alcune collaborazioni . L’arco temporale è quello che va dal 1978 al 1994 e gli  alcuni spettacoli sono: “Il Barone di Munchausen”, “Il Mostro turchino”, “I tre grassoni”, Gilghamesh”, “Odissea”, “La Boite a JOujoux”.

L’attività poliedrica di Luzzati è stata un susseguirsi di produzioni nei più disparati ambiti della creatività artistica dal teatro al cinema d’animazione, dall’opera lirica alle ceramiche d’arte, dalla cartellonistica all’illustrazione di libri per l’infanzia.
Nel teatro Luzzati ha svolto attività di scenografo e costumista proponendo sempre soluzioni ardite ed originali. Per lui ogni oggetto, spazio o costume erano al servizio delle idee, di ciò che si vuol dire e comunicare.
La sua genialità si è imposta in ciascun campo ricevendo riconoscimenti e premi di grande prestigio.

E’ stato interprete di una cultura figurativa abile e colta, capace di una cultura figurativa abile e colta, capace di usare con grande maestria ogni sorta di materiale: dalla terracotta allo smalto, dall’intreccio di lane per arazzi all’incisione su supporti diversi, ai collage di carte e tessuti composti per costruire bozzetti di scene.
Sono stati la ricchezza del suo mondo fantastico, l’immediatezza d’espressivita del suo stile unico e personalissimo a fare di lui uno degli artisti più amati ed ammirati del  nostro tempo.

Anche se se ne è andato la sera del 26 gennaio di quest’anno, è come se fosse ancora ad accompagnarci fra i giochi di luci e di ombre delle sue creature…. più luce che ombre… come ama dire di lui il suo amico attore Paolo Poli, che qui a Parma gli ha reso omaggio inaugurando la mostra.

Per chi volesse vivere la magia delle creazioni di Lele Luzzati la mostra sarà aperta fino al 31 dicembre.

Galleria San Ludovico.
Borgo del parmigianino 2\b – Parma
orario 9-18
24 dicembre 9-13
25 dicembre chiuso.
ingresso libero con entrata gratuita all’adiacento Castello dei Burattini Museo Giordano
Ferrari.
Info: Eventi e mostre Tel. 0521 218669
Prenotazioni e visite guidate per le scuole Tel. 0521.992044 biglietteria@briciole.it

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments