(Adnkronos) – La scatola nera sarà obbligatoria sulle vetture commercializzate in Europa e di nuova produzione a partire dal 7 luglio.  Registrerà dati relativi alla velocità, frenata, attivazione dei dispositivi di sicurezza attiva e stato della vettura, la scatola nera rientra nella nuova normativa che l’Unione Europea ha reso obbligatoria per tutti i veicoli di nuova commercializzazione.  Nella nota diramata dalla Commissione Europea si legge che le nuove misure di sicurezza contribuiranno a proteggere sia i passeggeri, sia i pedoni e i ciclisti. Le vita salvate grazie all’adozione di questi dispositivi saranno oltre 25mila, mentre, sempre secondo Bruxelles, potranno essere evitati oltre 140mila potenziali incidenti e/o feriti.  Tanti e utili i dispositivi di assistenza alla guida (ADAS) obbligatori. Tutte le auto di nuova commercializzazione vendute in Europa dovranno essere dotate del limitatore di velocità, avviso di sonnolenza, mantenimento della corsia e frenata di emergenza.  Per i bus e camion, sarà anche obbligatorio il sistema di segnalazione angoli ciechi, l’avviso anticollisione (pedoni, auto e ciclisti) e il monitoraggio della pressione pneumatici.  Tra le novità c’è il nuovo ISA, il rilevatore di velocità che grazie al collegato con il sistema di navigazione satellitare, avviserà il guidatore del superamento dei limiti di velocità.  Nella scatola nera sarà incluso anche l’EDR (Event data recorder) che registrerà diversi dati in caso di incidente stradale. I dati raccolti dalle scatole nere saranno aggregati e raccolti in forma anonima per raffinare le ricerche e studi sui sistemi di sicurezza. —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui