HomeSpettacoloMusicaI ricordi muti del pianista Alberto Luppi Musso

I ricordi muti del pianista Alberto Luppi Musso

Musica di qualità con Alberto Luppi Musso
Musica di qualità con Alberto Luppi Musso

musicali che partono da Bach, passano per Moroder e Vangelis e arrivano ai Muse, per 8 brani strumentali (con una sola eccezione) elettro-sinfonici. Questo è “Ricordi muti”, il nuovo album del pianista genovese Alberto Luppi Musso che dal jazz passa a sonorità innovative con sfumature elettroniche per le quali si è avvalso della collaborazione di Stefano Cabrera, di Gnu Quartet e Filo Q.

Il lavoro discografico, in uscita a dicembre, sarà preceduto dalla presentazione del primo singolo “Ricordi muti” – il brano che dà il titolo all’album – nel corso di un suggestivo showcase che si terrà il sabato 30 novembre a Genova, al Galata Museo del Mare Auditorium, alle ore 17,30. 

Alberto Luppi Musso sarà accompagnato dalla violinista Angela Zapolla. L’evento vedrà anche la partecipazione della cantante Elisa Castelli, interprete dell’unico brano cantato dell’album: Alchimie, il cui testo è firmato dal giornalista e critico musicale Andrea Podestà. L’iniziativa è a cura di Viadelcampo29rosso, con la collaborazione di MUMA.

“L’idea per l’album Ricordi muti mi è venuta guardando un film che raccontava il mondo del ballo visto con gli occhi dei ragazzi – racconta Luppi Musso – Avevo deciso di portare la mia musica ai giovani. Volevo tenere il romanticismo delle mie composizioni ma avevo bisogno, allo stesso tempo, di un taglio moderno, di un arrangiatore che desse un tocco originale ma di classe alla mia musica”. Da qui l’incontro con Stefano Cabrera.

L’album “Ricordi muti” è prodotto da Azzurra con il patrocinio del Museo della Canzone d’Autore Viadelcampo29rosso, Genova.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments