HomeCulturaID100 : University of Sheffield lancia il progetto per definire l'agenda internazionale...

ID100 : University of Sheffield lancia il progetto per definire l’agenda internazionale dello sviluppo

ID100 La sfida dell'Università di Sheffield
ID100 La sfida dell’Università di Sheffield

Il 17 Febbraio, l’Università di Sheffield ha lanciato un progetto per individuare le 100 domande a cui è necessario dare risposta per generare un cambiamento efficace e significativo su scala globale. ID100, questo il nome del progetto, è un’iniziativa che vuole coinvolgere il mondo accademico, ma anche ONG, società civile, agenzie governative e organizzazioni internazionali per stabilire in modo partecipativo e domocratico un’agenda di priorità  nella ricerca sullo sviluppo. Il progetto è coordinato da un gruppo di ricercatori dello Sheffield Institute for International Development (SIID) e si basa su una metodologia per definire priorità di ricerca ad alto impatto politico sviluppata da accademici dell’Università di Cambridge e già consolidata in altri ambiti.

La lista finale di domande contribuirà a definire  come e verso quali obiettivi dovranno muoversi le Nazioni Unite e la comunità internazionale nel quadro della discussione sulla nuova agenda di sviluppo post-2015, quando è fissato il termine per il raggiungimento dei famosi Obiettivi de Millennio. La Professoressa Jean Grugel , direttore del SIID e Capo del Dipartimento di Geografia presso l’Università di Sheffield , ha dichiarato: ” La nostra ricerca promuove una visione di sviluppo internazionale incentrata sulla giustizia sociale e sulla cooperazione, e sono queste le qualità al centro diID100 . Questo progetto è una straordinaria occasione per accademici, operatori del settore e per la società civile per lavorare insieme e plasmare l’agenda dello sviluppo post- 2015 ” .

Nel 2000 , i leader mondiali si sono impegnati a dimezzare la povertà estrema entro il 2015, attraverso un piano globale chiamato Obiettivi di Sviluppo del Millennio . Tra i propositi perseguiti vi erano:  sradicare la povertà e la fame , garantire l’istruzione primaria universale , promuovere l’uguaglianza di genere , ridurre la mortalità infantile  , combattere le malattie epidemiche , assicurare la stabilità dell’ambiente e sviluppare una globale cooperazione per lo sviluppo.

Un enorme sforzo internazionale ha dimezzato il numero di persone che vivono in povertà e più di due miliardi di persone hanno ora accesso all’ acqua potabile. Nonostante questi significativi risultati, oltre 900 milioni di persone – soprattutto donne e bambini – soffrono ancora di fame cronica e solo tre degli otto obiettivi sembrano essere stati raggiunti prima della ormai prossima scadenza.

Il conto alla rovescia per definire la nuova agenda internazionale per lo sviluppo è iniziato ed è tempo per identificare nuovi obiettivi e stabilire nuove priorità: ID100 invita accademici, operatori del settore, rappresentati di organizzazioni non governative e organizzazioni internazionali a partecipare ad una fase iniziale di consulta pubblica. Attraverso un formulario on-line è possibile inviare fino a cinque domande. Nella seconda fase del progetto, tutte le domande raccolte saranno sottoposte all’attenzione di un panel di espeti internazionali che dovrà raggiungere un consenso intorno alle 100 domande più importanti. La lista finale sarà pubblicata in una prestigiosa rivista accademica e sarà tradotta in chiare raccomandazioni per i leader politici.

Le domande possono essere inviate  attraverso un formulario e seguendo le istruzioni disponibili online fino al 30 maggio 2014

Per ulteriori informazioni sul progetto: www.sheffield.ac.uk/id100
Università di Sheffield

Con quasi 25.000 tra i più brillanti studenti provenienti da circa 120 paesi , che collaborano con oltre 1.200 tra i migliori studiosi a livello internazionale, l’Università di Sheffield è una delle principali università del mondo.

Nel 2011 è stata nominata University of the Year del The Times Higher Education Awards e negli ultimi dieci anni ha ricevuto altri riconoscimenti per il contributo eccezionale alla vita intellettuale , economica , culturale e sociale del Regno Unito .

Sheffield ha cinque vincitori del Premio Nobel tra gli ex collaboratori e gli studenti ed i suoi alunni vanno a ricoprire ruoli di grande responsabilità e di influenza in tutto il mondo , dando contributi significativi nei loro campi d’indagine.

Per ulteriori informazioni , si prega di visitare il sito www.sheffield.ac.uk

 

 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments