HomeSenza categoriaGianluca Gaudino : giocare nel Bayen Monaco a 17 anni e 3.000...

Gianluca Gaudino : giocare nel Bayen Monaco a 17 anni e 3.000 euro annui

Gianluca Gaudino è la scommessa di Guardiola

Gianluca Gaudino
Gianluca Gaudino

C’è un nome nuovo nella difesa del Bayern Monaco. Non si tratta dell’acquisto dell’estate Benatia ma di un ragazzo che deve ancora raggiungere alla maggiore età e che non ha ancora un vero contratto da professionista. Si chiama Gianluca Gaudino , figlio d’arte  , chiare origini italiane e una personalità che ha stregato Guardiola in queste scorcio di stagione. E’ un altro talento già noto agli osservatori anche se in prima squadra viene impiegato con una chiave tattica diversa da quella a cui era abituato nelle giovanili. Gianluca Gaudino aveva sempre ricoperto il ruolo di mediano finché Guardiola ha avuto un’intuizione: arretrarne la posizione per guidare la difesa. Il ragazzo, infatti, ha una innata capacità di giocare a testa alta, si muove per farsi affidare il pallone e non ha nessuna esitazione nell’impostare l’azione. Il tecnico ha sempre puntato sui giovani di talento come filosofia, ama sorprendere puntando sugli elementi congeniali alla propria idea di calcio. E così nelle prime giornate di campionato, Gianluca Gaudino ha timbrato il cartellino in entrambe le apparizioni del Bayern Monaco. Nell’ultima esibizione ha sostituito Badstuber e in attesa che Benatia sia disponibile, continua a scalare posizioni nelle gerarchie dell’allenatore e nelle classifiche di apprezzamento dei tifosi.

Dovendo ancora compiere 18 anni – è nato l’11 Novembre 1996 – Gianluca Gaudino non ha ancora un reale contratto da professionista ma una sorta di sovvenzione tipica dei giovani. 250 euro al mese, 3.000 euro l’anno circa: cifre che impallidiscono se confrontate con gli ingaggi dei compagni di squadra, ma per sua fortuna Guardiola non guarda la carta d’identità o lo stipendio al momento di stilare la formazione.  Soprattutto, appare certo, che terminato “l’apprendistato” , il Bayern Monaco voglia blindare anche contrattualmente la propria promessa. Puntare su un giovane, farlo crescere nella propria accademia – in Germania ogni club è costretto ad averne una – e dargli spazio nella prima squadra: ancora una volta il modello tedesco si rivela vincente facendoci riflettere su quanto sia arretrato il nostro calcio incapace di tenere il passo e ostinato a ripetere gli errori

Gianluca Gaudino , un figlio d’arte

Probabilmente ai tifosi del Napoli il nome di Gaudino non è nuovo. L’unica vittoria dei partenopei in Coppa Uefa è arrivata nel 1989 dopo aver battuto in finale lo Stoccarda in cui militava Maurizio Gaudino , il papà di Gianluca. Maurizio Gaudino aveva look e ruolo molto diversi dal suo erede: capelli lunghi lasciati liberi di sventolare sul campo e attitudine da attaccante di movimento. Ancora presto per sbilanciarsi in pronostici ma sembra più che probabile che l’allievo abbia già superato il maestro.

Gianluca Gaudino : chi è il 17enne che gioca nel Bayern Monaco dopo aver stregato Pep Guardiola ?

Il video con alcune giocate di Gianluca Gaudino:

http://www.youtube.com/watch?v=cHkcYSWwcTw

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments