Pubblicità
HomeTecnologiaDa oggi si telefona con Poste Italiane

Da oggi si telefona con Poste Italiane

[oblo_image id=”1″]Il gruppo Poste Italiane diventa con il prefisso 377-1, un operatore mobile virtuale. Il panorama della telefonia mobile italiana quindi, dopo Coop e Carrefour, si va ad infittire. Con una sim card delle Poste è già possibile: trasferire denaro da e verso le carte prepagate postepay; verificare il saldo e gli ultimi movimenti del proprio conto BancoPosta e della propria Postepay.
Altri servizi sono previsti dall’inizio del 2008, sarà possibile infatti: pagare bollettini, inviare telegrammi, trasferire denaro e ricaricare la SIM PosteMobile dal proprio conto BancoPosta e altro ancora.

Tre le tariffe di partenza, tutte senza scatto alla risposta. Eccole nel dettaglio.

Con Tutti propone una tariffa unica di 16 centesimi al minuto verso tutti i numeri nazionali fisse e mobili. Gli SMS costano 12 centesimi.
Con Noi è più articolata: privilegia le chiamate nazionali verso i numeri PosteMobile, addebitate a 6 centesimi al minuto, e sulla medesima destinazione gli SMS costano 6 centesimi. Le chiamate verso altri numeri nazionali saranno tariffate a 22 centesimi al minuto mentre verso queste destinazioni ogni SMS costerà 12 centesimi.
Con Tutti Premium ha le stesse tariffe della precedente, ma riduce a 16 centesimi al minuto il costo delle chiamate verso tutti gli altri operatori. È però riservata ai clienti con conto BancoPosta o carta prepagata PostePay.

Com’è possibile aderire all’offerta Poste mobile? E’ semplice: basta andare in un qualsiasi ufficio postale e compilare l’apposito modulo.

Si tratta comunque di un operatore virtuale,infatti l’immisione sul mercato è stata resa possibile dall’accordo con Vodafone, che ne consente il roaming.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments