Coppa Davis , Fognini eroico. In semifinale ci attende Federer

0
60

Coppa Davis: Italia batte la Gran Bretagna

Coppa Davis , Fognini protagonista
Coppa Davis , Fognini protagonista

Ci voleva un’impresa e l’impresa è arrivata. Ha le sembianze della consacrazione per Fabio Fognini che disarciona Andy Murray con una prova sublime e consente a Andreas Seppi di chiudere i conti contro il modesto Ward. Il giocatore ligure aveva promesso di metterci la faccia: stavolta però ci ha messo anche tutto il suo tennis. E quando gambe e testa girano a dovere, sulla terra rossa Fognini è da primi cinque al mondo. Ecco perchè il successo con l’ultimo vincitore di Wimbledon non deve essere visto come un exploit isolato: lo scozzese è a disagio sulla superficie più congeniale  a Fabio. Certo, il Murray visto a Napoli non è quello top class, ma la vittoria dell’azzurro è stata talmente limpida da non ammettere repliche e il punteggio finale è stato il fedele specchio di ciò che si è visto: 6-3,6-3.6-4.

A quel punto la semifinale di Coppa Davis era a un passo ma quel passo bisognava comunque farlo ed è stato bravo Seppi a non farsi divorare dalla pressione di non poter sciupare tutto ciò che era stato costruito dal compagno. Aveva di fronte un avversario modesto e non se ne è cercato altri: si è fatto trascinare dal pubblico senza farsi bloccare dalle aspettative, è rimasto concentrato verso l’obiettivo senza pensare ai deludenti risultati stagionali e ha chiuso in tre set. Torniamo così in semifinale 16 anni dopo, dieci dopo l’onta della retrocessione in C seguita alla debacle in Zimbabwe.

Ci attende la Svizzera di Roger Federer  che in rimonta ha superato il sorprendente Kazakistan. Stanislaw Wawrinka sembrava sull’orlo del baratro dopo le raccapriccianti prove fornite nel primo singolare e in doppo: è partito male anche nella sfida decisiva ma alla fine ha scacciato i fantasmi ottenendo il punto del 2-2. A quel punto tutto era nelle mani di Federer e, per fortuna degli elvetici, sono sempre ottime mani. Roger ha annichilito Golubev continuando a inseguire il sogno di arricchire una bacheca sensazionale con la Coppa Davis. Si giocherà a Settembre ed è facile ipotizzare che la Svizzera opti per una superficie rapida che rende il pronostico ancora più marcatamente a favore degli elvetici.

Tuttavia,i grandi momenti derivano da grande occasioni e l’Italia quest’occasione se l’è meritata con una serie di prestazioni di altissima qualità. Saremo sfavoriti, ma è giusto sognare. Se cadremo, lo faremo con il giocatore che ha vinto più di tutti nella storia di questo sport.

Coppa  Davis: Fognini e Seppi ci regalano la semifinale dove troveremo la Svizzera di Federer e Wawrinka

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui