HomeSpettacoloMusicaI Valium, 15 anni con un singolo e un videoclip

I Valium, 15 anni con un singolo e un videoclip

valiumI Valium, alfieri del New Beat, ritornano con un nuovo singolo e videoclip che rilancia il loro secondo album ‘Revolution’ (edito da CPSR Produzioni). Energia, sarcasmo e sfacciataggine in un singolo che si tuffa nel passato navigando tra sonorità a metà tra gli anni 70 e i mitici 90’s che stanno ritornando in auge. Realizzato da Marco Sabino, cantante della band, il videoclip di 15 anni è un ‘omaggio agli american  cult movies erotici anni 70. Spaziando in atmosfere tra il frenetico e lo psichedelico, il videoclip ricostruisce l’immaginario romantico del mito del sesso adolescenziale con rimandi alle differenze generazionali. La band, di contro, suona in un parcogiochi dismesso esaltando la propria vena sarcastica ed ironica. I Valium si lasciano travolgere da scie luminose, bruciature vintage ed effetti strobo che ricreano un prodotto estremamente warholiano e piacevolmente scomposto.

I Valium sono una band rock/ power-pop italiana. Originari di Salerno, i Valium dimostrano una grande forza compositiva fatta di melodie catchy ed arrangiamenti che strizzano l’occhio ai 60’s. L’attitudine vintage-rock della band si dimostra a pieno nei loro live, energici ed incendiari, violenti ma allo stesso tempo intrisi di quell’eleganza english beat che ha contraddistinto le grandi band del passato.I Valium sono stati definiti alfieri del New Beat, un power-pop cantato in italiano guarda a tutte le band 60’s rock d’oltremanica e rende giustizia alla lezione garage-punk americana.Scomposti e dissacranti, in barba alla diffusa poca considerazione della lingua italiana come lingua del rock, i Valium pur traendo le loro origini da altro, scrivono in italiano lavorando su una ricerca dei suoni, della vocalità e della musicalità del testo raccontando con un immaginario crudo e sarcastico porzioni della vità quotidiana di un gruppo di 30enni che amano il rock’n’roll e scappano dalla dilaniante morsa della borghesia.L’intensa attività live li ha portati a suonare ovunque in Italia e a collezionare numerosi e importanti opening act tra cui: Tre Allegri Ragazzi Morti, The Fire, The Hormonauts, Zen Circus e Marta sui Tubi. Hanno lavorato con Matteo Cantaluppi (The Collettivo,Canadians, Neffa), Jon Astley (The Who, Rolling Stones), Maybe I’m, ed hanno ricevuto apprezzamenti da John Wicks (The Records), Mark Hamilton (Ash), Kalle Gustafsson Jerneholm (TSOOL).

Video “15 anni – iValium”

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments