Roma 2013 / 2014: il meglio deve ancora venire

0
99
Roma 2013 / 2014 : il meglio deve ancora venire
Roma 2013 / 2014 : il meglio deve ancora venire
Roma 2013 / 2014, il meglio deve ancora venire

Chi l’avrebbe mai detto che la Roma 2013 / 2014 avrebbe chiuso così l’anno? Dopo i fallimenti delle avventure con Luis Enrique e Zeman, i tifosi avrebbero messo la firma per un posto in Europa League, invece la Roma di Rudi Garcia ha stupito tutti, non solo issandosi al secondo posto anche grazie ai passi falsi del Napoli e rimanendo l’unica credibile antagonista della Juventus in attesa dello scontro diretto in programma dopo la sosta. La partita contro il Catania ha rispecchiato il new deal giallorosso. Nonostante un primo tempo sottotono, i capitolini sono andati all’intervallo in vantaggio, a conferma di una concretezza sconosciuta nelle ultime stagioni. Non è un caso che la Roma sia l’unica formazione ancora imbattuta e ritornano in mente le parole di Rudi Garcia dopo il pareggio interno con il Cagliari che aveva fatto storcere il naso a molti: “Ci sono giornate in cui ti gira storto e in cui devi essere bravo a non crollare raccogliendo ciò che è possibile”. Parole chiave per capire il cambio di mentalità: basta voli pindarici ma cultura assoluta del lavoro e cura del dettaglio per costruirsi con piccoli passi una classifica da sogno. Non si è arruffianato la piazza con dichiarazioni populiste il tecnico francese; ha sfiorato la rottura durante il ritiro per imporre il suo credo chiedendo di essere valutato in base ai risultati e i risultati lo promuovono a pieni voti.

Tatticamente la Roma non si discosta molto dal 4-2-3-1 di Spalletti, tecnicamente ha un organico importante ma non superiore ad alcune versioni giallorosse ammirate recentemente; la differenza è una solidità mentale da grandissima squadra che non si apprezzava da tempo. La Roma avrebbe tutto per vincere; intanto, ha il merito di rendere ancora avvincente un campionato che in sua assenza sarebbe già anestetizzato dal dominio Juve. Garcia ha ironizzato: “I bianconeri vincono sempre, sono arrivato nell’anno sbagliato”. La realtà è che è arrivato al posto giusto e al momento giusto in una piazza che sembra finalmente pronta ad aprire un ciclo. Questo secondo posto non è una meteora ma la conferma che la nuova casa giallorossa si sta alzando su basi consistenti.

Roma 2013 in crescendo in attesa della sfida con la Juve

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui