HomeSpettacoloMusicaI Marlene Kuntz si fanno in quattro

I Marlene Kuntz si fanno in quattro

Dal 28 gennaio, in rotazione nelle radio, sarà possibile ascoltare “Musa”, secondo singolo estratto dal settimo album dei Marlene Kuntz, “Uno”.

Per l’occasione, la band di Cuneo ha proposto a quattro giovani registi di interpretare con la massima libertà creativa il pezzo e creare ciascuno di loro un videoclip che rappresentasse l’idea della Musa, dea sensuale e principale fonte d’ispirazione di tutto l’ultimo album. Come per il booklet contenuto in “Uno”, in cui a ogni canzone era associato un racconto, una poesia, una riflessione di scrittori e artisti diversi (tra cui stefano Benni, lo stesso Paolo Conte che accompagna al piano il testo di “Musa”, Enrico Brizzi ed altri) così Cristiano Godano, Riccardo Tesio e Luca Bergia hanno deciso di dare massima libertà ai quattro registi, che, lasciatisi trasportare dal fluire della canzone, hanno dato alla luce quattro videoclip diversi.

Inizialmente concepiti solo per essere trasmessi sul web (sul http://www.mtv.it/, su YouTube e su http://www.ilovethisvideo.it/), l’alto livello artistico del risultato ha fatto sì che i videoclip vengano trasmessi, oltre che sui canali web, anche sul canale terrestre e satellitare di Mtv.

Questi i nomi dei registi coinvolti nel progetto e coordinati dalla casa di produzione Angel Film di Marco Salom:

Marco Gentile (regista per Verdena, Subsonica, ecc) Il singolare viaggio a Berlino di una coppia molto particolare. I due, sempre coperti da una maschera, alla fine si scoprirà che sono due lei…

Fabio Luongo (regista per Marta sui Tubi, A Toys Orchestra, ecc) Una lunga serie di riprese di immagini di ogni tipo della Vergine Maria, la Musa per eccellenza. Un effetto molto ipnotico e per niente blasfemo.

Laura Chiossone (regista per Otto Ohm, Benassi Bros, Marlene Kuntz, ecc) Un ragazzo e una ragazza con delle grandi cuffie passeggiano per la città, ascoltando il pezzo dei Marlene. Incontrano persone diverse, uomini e donne e da ogni incontro nasce un bacio, dolce, intenso, appassionato. La città si trasforma in una rete di baci, con il filo conduttore della musica.

Danxzen (regista per Amari, Crookers, Elisa, Marlene Kuntz, ecc) Immagini di vita quotidiana di una serie di “barboni” e personaggi che vivono ai margini della società e le cui uniche muse sono la fame e la sete di spravvivenza.

Ecco il link diretto per poter vedere i videoclip: http://newsletter.emimusic.com/r/?id=h632113b,54713d4,547193e

In aggiunta, ecco altre due brevi news che riguardano i Marlene Kuntz.

Per chi ancora non fosse massimo esperto del gruppo e avesse voglia di approfondirne la conoscenza, dal 14 gennaio sarà disponibile su iTunes la prima delle due raccolte discografiche del gruppo, “The Complete 1”, che raccoglie 5 album dei MK ( “Catartica”, “Il Vile”, “Ho ucciso paranoia/Spore”, l’EP “Cometa” e una bonus track, “La libertà”, cover di Giorgio Gaber).

La seconda parte della raccolta sarà invece disponibile dal 28 gennaio.

Per i fan sfegatati, ma non solo, sabato 19 gennaio puntata imperdibile di “Scalo 76”, il nuovo programma musicale di Rai2, in cui i tre MK sarnno presenti come ospiti. Si parlerà del nuovo album, dei prossimi live (nei teatri d’Italia da marzo) e magari del libro d’esordio di Cristiano Godano, in uscita il 16 gennaio per Rizzoli. Ma, riguardo a questo, rimandiamo ad altra sede i dettagli.

Per informazioni:
www.marlenekuntz.com
www.myspace.com/marlenekuntzofficial

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments