Silicone liquido : il pericolo è irreversibile

0
72
Silicone liquido : l’allarme lanciato da Le Iene
Veronica Ruggeri illustra i pericoli del silicone liquido
Veronica Ruggeri illustra i pericoli del silicone liquido

Il silicone liquido è ora vietato dalla legge. Una decisione accettata con soddisfazione da tutti coloro che nel corso degli anni avevano attestato i rischi di questa soluzione impiegata precedentemente nella chirurgia estetica. Il silicone liquido, infatti, si lega ai tessuto rendendo di fatto impossibile la rimozione. E se vi sono allergie o reazioni anche gravi, non vi è comunque modo di tornare indietro. Purtroppo, la casistica di disastri in tal senso è ampia: la pelle cerca di rigettarlo senza riuscirci. Si arriva così nei casi più gravi a deformità: il problema è strutturale perchè essendo percepito come un corpo estraneo, i pericoli sono altissimi e irreversibili. Sfortunatamente non soltanto c’è la sofferenza di chi è ricorsa al silicone liquido in passato ma c’è anche l’aggravante di medici con pochi scrupoli, minor etica e rispetto del paziente vicino allo zero che continuano a iniettare tale sostanza in forma clandestina.

Le Iene sono andati alla ricerca di questi dottori nella puntata dell’8 ottobre, senza demonizzare la chirurgia estetica ma le degenerazioni della stessa che vanno contro le norme della legge, della deontologia medica e anche di quelle dell’igiene. Fa male vedere i volti deturpati delle donne che nel sogno di fermare il tempo o di eliminare un difetto fisico, hanno vista la propria vita stravolta dal dolore e dall’angoscia di vedere il proprio corpo deturpato. La speranza è che l’onda mediatica funzioni da deterrente per medici senza scrupoli e da veicolo d’informazione per dissuadere chiunque abbia la leggerezza di sottoporsi a trattamenti così rischiosi senza rivolgere a reali professionisti.

I pericoli del silicone liquido : il servizio de Le Iene illustra sui rischi irreversibili delle iniezioni usate come trattamento estetico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui