HomeCulturaYOUng 2007: ecco i dati del Progetto Equal “S.O.LE.”

YOUng 2007: ecco i dati del Progetto Equal “S.O.LE.”

I dati del Progetto Equal “S.O.LE. – Strategie per l’Occupazione sostenibiLE” – presentato oggi nell’ambito di Exposcuola/YOUng 2007 – parlano chiaro: si tratta del più grande progetto in Italia per l’inserimento lavorativo delle persone disabili nelle aziende.

A confermarlo è il Dott. Fortunato Rao, Direttore della ULSS 16, che ha coordinato l’iniziativa.

[oblo_image id=”1″]“Un progetto innovativo a livello nazionale – ha dichiarato – rivolto a più di 600 persone in tutta Italia, e che coinvolge ben 5 aziende Ulss, la Provincia di Padova, Unindustria e oltre 60 aziende del profit e del no profit. Tutti gli enti che partecipano al progetto si muovono in modo unitario. Il soggetto disabile viene accompagnato prima all’interno della scuola, in genere dal secondo anno delle scuole medie, poi viene accompagnato verso le agenzie formative e il mondo del lavoro. Nell’attuale fase di sperimentazione abbiamo programmato 72 inserimenti lavorativi e siamo a 70 persone già inserite in azienda. Le altre lo saranno nei prossimi anni, in aziende venete. Il risultato più straordinario – ha concluso il Direttore della Ulss 16 – è che la percentuale di posti dove saranno collocate queste persone è per il 46% nelle aziende del profit, il che significa che anche loro fanno accoglienza e partecipano fattivamente al progetto”.

“S.O.LE.” fa parte dell’iniziativa Equal finanziata dalla Comunità Europea ed è finalizzato a sviluppare l’occupazione e a sperimentare pratiche di lotta contro le discriminazioni e le disuguaglianze collegate al mondo del lavoro.

Coinvolto nel Progetto anche il divertente duo comico dei “Mammuth” di Zelig, che ha portato in scena l’incontro-spettacolo “Disabilità e lavoro: parliamone sorridendo”.

In sintesi si sono dunque raggiunti importanti risultati per la rete territoriale:

il progetto ha consentito di sperimentare strategie innovative di accompagnamento della persona e dell’azienda, che contribuiscono ad aumentare l’efficacia e la durata nel tempo degli inserimenti lavorativi; ha delineato il possibile profilo (ruolo e competenze) dell’operatore di mediazione, definendo anche i contenuti della sua formazione; ha permesso di sviluppare metodologie nuove ed efficaci per promuovere la cultura dell’inclusione nelle aziende e, più in generale, nel territorio.

I prodotti delle diverse attività del Progetto S.O.LE sono visibili sul sito: http://www.equal-sole.org, oltre che sul Gestionale della Regione del Veneto: http://www.equalveneto.it

Sono intervenuti all’incontro i rappresentanti dei diversi Partner del Progetto: il Prof. Antonio Condini – Direttore dei Servizi Sociali ULSS 16; l’Ass. Roberto Tosetto – Assessorato alle Politiche del Lavoro della Provincia di Padova; il Dott. Claudio Sarcona – Dirigente Settore Lavoro della Provincia di Padova; la Dott.ssa Alessandra Corò – Direttore Distretto 1 Servizi Sociali ULSS 13; il Dott. Giuseppe Miele – Direttore dei Servizi Sociali ULSS 14; la Dott.ssa Marta Rappo – Servizi Sociali ULSS 17; il Dott. Carlo Scapin – Direttore dei Servizi Sociali ULSS 15; il Dott. Paolo Cardin – Confcooperative Interprovinciale di Padova e Rovigo; il Dott. Paolo Pedron – S.A.T.E.F. Veneto; il Dott. Giovanni Griggio – Unindustria Padova; il Dott. Antonino Ziglio – ENAIP Veneto; la Dott.ssa Maria Formica – Politecnico calzaturiero; il Dott. Eugenio Gattolin – Irecoop Veneto.

In collaborazione con Asa – Disabili.com – Banca del Tempo – Scuole della provincia di Padova (partner di Rete Sole) – Qubo.

Per Informazioni:
Disabili.com – Tel. 049 8763875; e-mail: redazione@disabili.com; www.disabili.com
Qubo Tel. 0429 2370
 – Licia Barion Azienda ULSS 16 Padova 049 8214519 / 340 3626150

Articolo precedenteA Venezia Palazzo Patriarcale apre ai visitatori
Articolo successivo
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments