(Adnkronos) – Si riaprono le porte della Dermatologia di oltre 40 centri universitari e ospedalieri italiani, in occasione della campagna di sensibilizzazione sulla dermatite atopica dell'adulto 'Dalla parte della tua pelle', promossa dalla Sidemast (Società italiana di dermatologia e malattie sessualmente trasmesse) e giunta alla sua quarta edizione. Un'iniziativa che consentirà ai cittadini di tutta Italia di ricevere, dal 23 marzo al 15 aprile, consulenze dermatologiche gratuite. La campagna – realizzata con il patrocinio dell'Associazione dermatologi-venereologi ospedalieri italiani e della sanità pubblica (Adoi) e dell'Associazione nazionale dermatite atopica (Andea) e con il contributo non condizionante di Sanofi – ha ampliato la sua offerta: rispetto ai 28 centri che nel 2023 hanno aderito all'iniziativa, mettendo sotto la lente più di 1.300 pazienti, quest'anno quelli coinvolti saranno più di 40, da Nord al Sud del Paese.  Grazie ai consulti realizzati durante gli Open day sarà possibile, in caso di diagnosi positiva, indirizzare i pazienti verso i centri di riferimento Sidemast sul territorio affinché intraprendano il percorso terapeutico più adatto ad ognuno di loro. Per accedere ai consulti la prenotazione è obbligatoria al numero verde 800086875 attivo 7 giorni su 7 dalle 10 alle 18, a partire dalle 14 di oggi.  "La campagna – Giuseppe Argenziano, presidente Sidemast – ha un immenso valore etico e strategico per la nostra società. Si tratta non solo di avvicinare sempre di più le persone che soffrono di questa malattia invalidante ai dermatologi che hanno il compito di curarla al meglio, ma anche di sensibilizzare la popolazione tutta alle misure di prevenzione della dermatite atopica". "Questa nuova edizione della campagna, rispetto agli anni precedenti – afferma Per Marco Ardigò, componente del Consiglio direttivo Sidemast e responsabile per le campagne di sensibilizzazione – estende in modo significativo il progetto ad altri centri dermatologici italiani, per raggiungere il maggior numero possibile di pazienti sul territorio nazionale. L'obiettivo è sia di sensibilizzare i cittadini al tema della dermatite atopica, sia di avvicinare i pazienti ai centri specializzati italiani in grado di offrire assistenza diagnostica e proposte terapeutiche innovative".  "La dermatite atopica – conclude Maria Concetta Fargnoli, vicepresidente Sidemast – interessa circa il 20% dei bambini ed il 2-5% degli adulti. Nell'adulto si manifesta con secchezza, arrossamento, escoriazioni ed ispessimento della pelle, accompagnati da intenso prurito. Si localizza prevalentemente a livello del volto e del collo, nella piega del gomito, dietro al ginocchio e sulle mani ma può interessare anche zone più estese del corpo. Il prurito è il sintomo più importante, può essere molto intenso ed interferire con il sonno, le attività quotidiane, lo studio e le capacità lavorative. Le manifestazioni cliniche spesso localizzate in zone visibili ed il prurito condizionano negativamente la vita personale e le relazioni sociali del paziente con importanti ricadute sulla loro qualità di vita e sulla sfera psicologica".  —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui