fbpx
HomeCulturaLibriPremio di Letteratura Sportiva Gianni Mura: vince Randagio

Premio di Letteratura Sportiva Gianni Mura: vince Randagio

- Advertisement -
Gianni Mura

Sabato 12 novembre alle ore 15 a Casa Tennis Palazzo Madama a Torino, nell’ambito delle iniziative culturali che accompagnano le Nitto ATP Finals, il Premio di Letteratura Sportiva Gianni Mura festeggia i vincitori della sua prima edizione, in un appuntamento aperto a tutta la città con ingresso su prenotazione. Il Premio, intitolato a uno dei più apprezzati giornalisti sportivi italiani, scomparso nel 2020, è un progetto promosso e organizzato da Salone Internazionale del Libro di Torino e Città di Torino, con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Camera di commercio di Torino, partner Turismo Torino e Provincia.

Serena Marchi e Fulvio Valbusa con Randagio (Fandango) riceveranno il premio come “Miglior libro di letteratura sportiva”. Gli altri libri finalisti in gara erano: Bartali. La scelta silenziosa di un campione di Lorena Canottiere e Julian Voloj (Coconino); Il pugilatore. Viaggio intorno a Sonny Liston di Amleto de Silva (Les Flaneurs); Il sublime e la speranza. I tre Mondiali di Roberto Baggio di Jvan Sica (Ultra Sport); Valentino Rossi il tiranno gentile di Marco Ciriello (66thand2nd).

Silvia Salis

Silvia Salis con La bambina più forte del mondo (Salani) ottiene il riconoscimento per la sezione “Fuoriclasse”, che premia il miglior libro di letteratura sportiva per ragazze e ragazzi”. Gli altri libri finalisti in gara erano: Elettra di Brian Freschi ed Elena Triolo (il Castoro); ‘O Maé Storia di judo e di camorra di Luigi Garlando (Rizzoli); La ragazza che imparò a volare. Storia di Simone Biles di Viviana Mazza (Mondadori Junior); Volevo essere Garrincha di Edoardo Maturo (Piemme).

Giorgia Mecca riceverà la menzione speciale della giuria, che premia il miglior libro sul tennis, per il suo Serena Venus Williams, nel nome del padre (66thand2nd)

Il giorno dopo la cerimonia, domenica 13 novembre, all’interno del Fun Village di piazza D’Armi, il Salone del Libro inaugurerà la libreria internazionale Salone del Libro, realizzata in collaborazione con la libreria Luxemburg: uno spazio dedicato a romanzi, saggi, fumetti e grapic novel sullo sport e sul tennis in particolare, sulla città di Torino e sulla cucina italiana, con titoli di respiro nazionale e internazionale e una selezione di libri in lingua inglese, francese, tedesca e spagnola. La libreria sarà aperta fino a domenica 20 novembre, ultimo giorno del torneo Nitto ATP Finals.

Il Premio è accompagnato da un nuovo episodio della seconda edizione del podcast Fuoriclasse, realizzata in collaborazione con Esselunga, per raccontare, durante tutto l’anno, lo sport di ieri e di oggi, la sua epica, le sue storie uniche ed esemplari, i suoi personaggi e i valori condivisi. Attraverso le voci di Marco Pautasso (segretario generale del Salone del Libro) e Federico Vergari (giornalista, scrittore e consulente del Salone del Libro), e con i contributi di alcuni giurati, il podcast approfondirà i tre libri vincitori e i loro rispettivi autori e autrici, scavando nelle storie che raccontano, e renderà omaggio a Gianni Mura, firma indimenticabile del giornalismo e della narrativa sportiva che ha saputo essere indiscusso maestro. L’episodio sarà online dal 20 novembre, scaricabile su SalTo+ e sulle principali piattaforme di streaming gratuite (Apple Podcast, Spotify, Spreaker, ecc.).

Le Giurie del Premio di Letteratura Sportiva Gianni Mura

Per questa prima edizione del Premio, i cinque titoli in gara per le due sezioni sono stati selezionati valutando le opere pubblicate tra il primo maggio 2021 e il 31 marzo 2022. La giuria selezionatrice è composta da: Giuseppe Smorto (giornalista, La Repubblica), Nicola Lagioia (scrittore, direttore Salone Internazionale del Libro di Torino), Emanuela Audisio (giornalista, La Repubblica), Aligi Pontani (già direttore de Il Venerdì) Alessandra De Stefano (direttrice Rai Sport), Giancarlo Baccini (Federtennis), Mauro Berruto (già commissario tecnico della nazionale di pallavolo maschile italiana).

Grazie al metodo misto di votazione, che prevede la somma ponderata dei voti del pubblico e dei voti della giuria selezionatrice, alla proclamazione del vincitore della sezione “Miglior libro di letteratura sportiva” hanno partecipato lettrici e lettori, che hanno espresso il proprio voto tra il 19 e il 31 ottobre sulla piattaforma digitale del Salone, SalTo+, saltopiu.salonelibro.it.

Il “Miglior libro di letteratura sportiva per ragazze e ragazzi” è stato scelto da alunne e alunni di 35 classi dislocate in tutta Italia, selezionate per questa I edizione del Premio su 213 classi che avevano espresso richiesta di adesione: 723 bambine e bambini, da Udine a Pantelleria, da Torino a Cosenza, hanno votato il libro che maggiormente hanno amato tra i cinque selezionati dalla giuria.

Premio di Letteratura Sportiva Gianni Mura
“Storie di sport, passioni e grandi imprese”

Vincitori
Serena Marchi e Fulvio Valbusa con Randagio (Fandango)
Silvia Salis con La bambina più forte del mondo (Salani)

Menzione speciale miglior libro sul tennis
Giorgia Mecca con Serena Venus Williams nel nome del padre (66thand2nd)

Cerimonia di premiazione aperta al pubblico, in occasione delle Nitto ATP Finalssabato 12 novembre, ore 15 – Casa Tennis, Palazzo Madama, Torino

Dal 13 al 20 novembre apre la Libreria internazionale Salone del Libro al Fun Village curata in collaborazione con Libreria Luxemburg

Dal 20 novembre online il nuovo episodio del podcast “Fuoriclasse” realizzato in collaborazione con Esselunga

www.salonelibro.it

- Advertisement -
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

I più popolari

- Advertisement -

Commenti recenti

- Advertisement -