(Adnkronos) – Nissan ha chiuso l'anno fiscale 2023 – terminato lo scorso 31 marzo – con vendite globali che sono salite a 3,44 milioni di unità (3,31 milioni nei 12 mesi precedenti) e un utile operativo pari a 568,7 miliardi di yen (circa 3,4 miliardi di euro) in crescita del 51% rispetto all'esercizio precedente. Si tratta di un risultato – si sottolinea dalla casa giapponese frutto dell'attuazione delle iniziative chiave del piano di trasformazione Nissan Next, che si è appunto chiuso nel 2023. "Nonostante un contesto di mercato molto impegnativo – si spiega – Nissan ha migliorato costantemente la qualità delle vendite in ogni mercato" mentre i ricavi sono saliti da 10.600 a 12.685,7 miliardi di yen, con un margine operativo del 4,5%. Risultati peraltro condizionati da fattori quali la logistica, il terremoto di Noto, sgravi sui costi dei fornitori, inflazione e altri fattori. Praticamente raddoppiato l'utile netto passato da 222 a 426,6 miliardi di yen mentre la liquidità netta del settore automobilistico è di 1.546 miliardi di yen.  Per l'anno fiscale 2023, Nissan intende proporre all'assemblea generale degli azionisti il pagamento di un dividendo totale di fine anno pari a 20 yen per azione mentre per l'esercizio in corso la casa stima che il settore continuerà a essere caratterizzato da un'intensa concorrenza e soggetto a pressione inflazionistica. In questo contesto e attuando il nuovo piano aziendale The Arc, Nissan punta a una crescita costante con stime di ricavi per 13.600 miliardi di yen, un utile operativo di 600 miliardi e un dividendo in crescita a 25 yen o oltre per azione. —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui