Pubblicità
HomeSpettacoloLa "notte nera" del Jazz a Moncalieri

La “notte nera” del Jazz a Moncalieri

[oblo_image id=”2″]Sull’esempio delle grandi manifestazioni che hanno caratterizzato le Olimpiadi e le Universiadi invernali 2006/07 di Torino, Moncalieri Jazz organizzerà un grande evento, tra il 3 e il 4 novembre, che porterà a Moncalieri migliaia di visitatori, in occasione dell’inizio della RASSEGNA INTERNAZIONALE MONCALIERI JAZZ.

Il Jazz, la musica noire per antonomasia, sarà il filo conduttore per realizzare la prima notte bianca della città. Dopo Roma, Napoli e le notti olimpiche di Torino, anche Moncalieri si cimenterà in una maratona musicale notturna che coinvolgerà tutta la città. Non solo le vie, le piazze, i locali commerciali, ma anche l’apertura con la possibilità di visitare i siti architettonici di particolare interesse storico/artistico, come la residenza sabauda il Castello Reale di Moncalieri, verranno “aperti” al grande pubblico nella notte nera di Moncalieri, che avrà come sottofondo musicale la musica jazz.

La manifestazione avrà inizio già dalle ore 16.00 nel centro storico di Moncalieri quando, nella Piazza Vittorio Emanuele II, ci sarà l’apertura ufficiale delle Rassegna con un susseguirsi per tutto il Centro Storico di esibizioni musicali di gruppi jazz di oltre 200 musicisti in 10 punti musicali che animeranno, l’intera nottata.

Si alterneranno varie big band: Jam Studio Orchestra, diretta da Gianfranco Marchesi, The Moraine Big Band diretta da Andrea Ravizza, la Big Band di Giampaolo Petrini e all’ingresso dell’Arco di Porta Navina la Easy Big Band con la voce di Roberta Bacciolo, diretta da Gabriele Manassi.

Dalle ore 16.30, presso il Giardino delle Rose del Castello Reale di Moncalieri, sarà inaugurata una esposizione dell’Artigianato d’eccellenza in Jazz.  Saranno esposti prodotti di ditte che hanno ottenuto il riconoscimento di artigianato d’eccellenza della Regione Piemonte e che, oltre ad esporre i loro manufatti, creeranno in occasione della Rassegna un originale prodotto specificatamente in chiave Jazz. Saranno presenti le ditte: Amat, Verde, Rampone&Cazzani (strumenti musicali), Pasticceria Rivetti (cioccolato), Vetreria Poggio (vetro). Anche all’interno dello spazio espositivo sarà naturalmente presente la musica, con l’esibizione dal vivo del Zanetti Maschera Miele trio Luca Zanetti (fisarmonica), Diego Mascherpa (sax), Saverio Miele (contrabbasso).

Dalle ore 17.00, nelle vie San Martino e Matteotti fino all’Arco di Porta Navina, ci sarà una degustazione gratuita di cioccolata calda per tutto il pubblico presente. Il percorso enogastronomico, denominato il Gusto del Jazz, sarà solo il primo di una lunga serie di appuntamenti gastronomici che si avranno nel corso della nottata. Anche in questa gustosa tappa della Rassegna non mancheranno, lungo il percorso, le esibizioni musicali dei gruppi jazz di Swing To Bop Quartet, Giorgio Diaferia Quartet, Eugenio Mirti Quartet.

A partire dalle ore 18.30,  in 10 locali sarà l’ora dell’Aperitivo in Jazz dove, sulle splendide note di gruppi jazz, uno per ogni locale interessato, si potrà godere del connubio tra il coinvolgente suono dei musicisti e la creatività dei Barman che si supereranno, creando per l’occasione cocktail originali e grandi classici.
Si ascolteranno Gianni Virone Davide Liberti, Mattia Barbieri al Gran Bar, Alessandro Cora e Silvia Cucchi alla Caffetteria dell’ArcoPaolo Narbona e Alfio Raffele al Bar Incontri, Beppe Bima e Sergio Chiricosta alla Vineria Vicolo di Bacco, Elisabetta Prodon e Flavio Brio alla Pasticceria Rivetti, Diego Lisfera al Caffè Carlo Alberto, Matteo Negrin e Saverio Miele alla Caffetteria Scacciapensieri, Claudio Nicola e Frank Polacchi al Caffè Città, Fulvio Chiara e Walter Porro alla Vineria Caseus e Federico Alotto e Lucio Simoni alla Vineria Punto d’Ascolto.

[oblo_image id=”1″]Alle ore 20.30, nella centrale Piazza Vittorio si assisterà al grande concerto della Notte Nera con lo splendido sound del gruppo del Gegè Telesforo & Groovinetors, eccezionalmente presente a Moncalieri per la Rassegna. Si tratta di una band di musicisti virtuosi, innamorati del jazz, del blues e di tutta la black music. A guidarli c’è GeGé Telesforo, un cultore della musica nera che, da lungo tempo, si divide tra palcoscenici, radio e tv; uno dei pochi cantanti in circolazione a conoscere i segreti dello scat.
La formazione presente a la Notte Nera del Jazz sarà così composta: GeGé Telesforo MC, (voce e percussioni) , Mia Cooper (voce), Max Bottini (basso), Fabio Zeppetella (chitarra), Marcello Surace (batteria), Alfonso Deidda (pianoforte, tastiere, sassofono, voce).

Terminato il concerto, dalle ore 22.30 la festa si sposterà in via S. Croce dove verranno allestiti più punti “gastronomico/musicali” che offriranno una degna sequenza al “Gusto del Jazz”, iniziato nel pomeriggio. L’offerta culinaria accontenterà tutti i gusti tanto che saranno presenti quattro punti di distribuzione di piatti: pasta fagioli e cotiche, trippa e lardo di Moncalieri, polenta e salsiccia  e i gaufres, il tutto accompagnato da vino del Piemonte.

Anche questo percorso di golosità sarà interamente gratuito, in tutta la via verranno collocati dei punti musicali dove si esibiranno i gruppi jazz: Quartetto Abbate Di Gregorio, Agharta the sound of Funk, e Carola Cora & Friends.

La NotteNera del jazz prosegue nel locale BURRO di via Alfieri, 28 dove continuerà a ritmo di jazz con il gruppo Quip Quartet Fulvio Chiara (tromba), Michi Losch (pianoforte), Luciano Milanese (contrabbasso), Enrico Tommasini (batteria) dove tutto il pubblico continuerà a festeggiare fino alle prime luci dell’alba.

Una notte quindi all’insegna della buona musica, del buon cibo e della cultura, non mancheranno altre attrattive nell’arco della notte come una retrospettiva fotografica dei “Dieci anni di Jazz a Moncalieri”, a cura di Ferdinando Caretto, foto di  Ferdinando Caretto, Franco Perna e Salvatore Cisano, allestita in tutti i negozi del Centro Storico aderenti all’iniziativa. 

Un’interessante mostra intitolata  “Jazz e Fascismo”, a cura di Adriano Mazzoletti  nella Chiesa del Gesù in via Carlo Alberto. Altro allestimento sarà in Via San Martino con  Le forme del Jazz, esposizione di opere in collaborazione con le scuole del territorio che raffigureranno il mondo della musica jazz.

Sempre per festeggiare il decennale della Rassegna in Piazza Vittorio Emanuele II verrà promosso un  annullo filatelico mediante il quale l’’organizzazione della Rassegna, in collaborazione con le Poste italiane, vuole offrire agli appassionati del jazz, ai filatelici e a tutti cittadini la possibilità di ricordare simbolicamente una data importante per la Rassegna.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments