HomeCulturaIl ritorno di "Cap"

Il ritorno di “Cap”

Quattro mesi dopo la sua morte ufficiale nell’Universo Marvel, Capitan America, il campione della libertà e dell’American way of life, tornerà in un albo realizzato esclusivamente per l’esercito americano.

Non è la prima volta che Cap, diminutivo con cui è conosciuto l’eroe a stelle e strisce tra gli appassionati di fumetti, è chiamato a soccorrere l’esercito Usa.

[oblo_image id=”1″]Steve Rogers, l’alter ego dello scudiero, fu scelto dall’esercito americano per sperimentare il siero del super soldato, siero che avrebbe permesso agli Usa di creare un esercito formato da combattenti perfetti.

Il siero funzionò sul debole metabolismo della cavia Steve ma sfortunatamente una spia russa uccise lo scienziato creatore della formula prima che questi potesse condividerne il segreto con altri. Da allora Steve Rogers, è il soldato Usa per eccellenza, ha combattuto il nazismo e il fascismo, e ha accompagnato il suo paese nelle ultime controverse guerre.

Lo scudiero alato, dalle due alette simbolo di libertà presenti sulla sua maschera, è stato più volte usato dalla propaganda statunitense e ancora una volta, ora che la guerra non è ben vista dall’opinione pubblica Usa, è chiamato a risollevare il morale delle truppe e a tenere unito il paese.

Il soldato Rogers giusto o sbagliato che sia, risponde. Perché quello è il suo paese.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments