(Adnkronos) – Maggiore sostegno alle imprese innovative e allo sviluppo dei giovani talenti, mettendo al centro le nuove tecnologie e la formazione delle competenze digitali per le future generazioni. Questo e molto altro nel corso della conferenza andata in scena oggi allo Europe Experience di Roma su “Transizione digitale e intelligenza artificiale: sfide e opportunità per il futuro” promossa dall’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori – in collaborazione con gli Uffici del Parlamento Europeo in Italia. Nel corso dei lavori si è posta l’attenzione sugli strumenti messi a disposizione dell’Unione Europea sulla transizione digitale e la regolamentazione dell’artificial intelligence, evidenziando l’importanza della crescita per il mondo imprese, ma evidenziando la necessità di un maggiore impegno verso la formazione e lo sviluppo di nuove competenze. Su questo ultimo punto di particolare interesse l’intervento dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale che, oltre ad evidenziare la necessità di un maggiore impegno per la protezione dei dati, sottolineato anche dal Collegio del Garante, ha posto l’attenzione sulle sfide per la sicurezza degli spazi digitali e la creazione di nuove figure professionali per arginare il fenomeno del cybercrime. Di particolare rilevanza gli interventi degli Europarlamentari Covassi, Benifei e Adinolfi sullo stato delle politiche attive dell’Unione Europea in ottica di sostegno alle Imprese, valorizzazione del territorio, sviluppo del talento e regolamentazione sull’AI. “A un mese dal voto finale sul regolamento su IA è importante un confronto tra decisori europei e attori nazionali. Democrazia significa ascolto e partecipazione.” Questo il monito autorevole di Carlo Corazza, Direttore degli Uffici del Parlamento Europeo in Italia. “L’appello dei giovani innovatori italiani è per un maggiore impegno da parte dell’Europa per sostenere le imprese, le startup e le future generazioni, ampliando sia gli investimenti che gli strumenti previsti per lo sviluppo economico e sociale dell’Italia e del resto dell’Unione Europa – così il Presidente dell’ANGI, Gabriele Ferrieri. “Siamo onorati dell’adesione delle principali realtà del mondo delle istituzioni e delle imprese che oggi si sono riunite nel corso della nostra conferenza per un dialogo pubblico privato su sfide e opportunità per il futuro della transizione digitale. Un punto di partenza importante in vista anche delle prossime elezioni europee che ci auguriamo possa portare, attraverso anche il nostro appello, una visione sempre più inclusiva ed espansiva per la crescita dell’ecosistema dell’innovazione. Un grazie particolare agli Uffici del Parlamento Europeo in Italia e al direttore Corazza per il prezioso supporto”.Conclude il presidente Ferrieri.  “L'innovazione digitale e l'intelligenza artificiale offrono grandi opportunità e presentano rischi. Per cogliere le prime e mitigare i secondi, sono essenziali attenzione e consapevolezza, che vanno perseguite da una parte con una crescita del numero di specialisti e dall'altra con una formazione trasversale e multidisciplinare per tutti.” Afferma Paolo Atzeni, Direttore per lo sviluppo di capacità e competenze presso l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale. Numerosi gli attori intervenuti nel corso dei lavori tra cui: Carlo Corazza, Direttore degli Uffici del Parlamento Europeo in Italia; Guido Scorza, Collegio del Garante per la protezione dei dati personali at The Italian Data Protection Authority; Brando Benifei, Europarlamentare e capodelegazione del Partito Democratico al Parlamento Europeo; Beatrice Covassi, Europarlamentare Gruppo dell’Alleanza progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo; Paolo Atzeni, Direttore per lo sviluppo di capacità e competenze presso l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale; William Nonnis, Analista tecnico operativo per la digitalizzazione e innovazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, struttura di Missione PNRR; Maurizio Pimpinella, Presidente Associazione Prestatori Servizi di Pagamento e Fondazione Italian Digital Hub; Giovanni Zazzerini, Segretario Generale INSME; Luana Lavecchia, Public Policy and Government Relations Manager, Italy and Greece TikTok; Marcello Ferraguzzi, Presidente Commissione Finanza Agevolata Odcec; Andrea Romagnoli, Project Manager di Lazio Innova; Paolo Cancelli, Direttore della Pontificia Università Antonianum; Dario Carrera, Social Innovation and Impact Economy Impact Hub Roma; Massimiliano Ambra, Rettorato Innovazione e Rapporti con l’industria Università Campus Bio Medico di Roma; Pietro Lanza, Director Sales Technology IBM; Nicola Grandis, CEO di ASC27; Matteo Saltarello, CEO e Co-founder di TAC; Stefano Toro, Founder di Prolaw. —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui