La favola di Cenerentola diventa un musical

0
12

[oblo_image id=”4″]È stata presentata al Teatro Sistina, in anteprima nazionale, la prima importante rivisitazione in musical di Cenerentola. Nei panni dell’eroina amata da grandi e piccini, spicca una inedita Roberta Lanfranchi che, oltre a recitare sul palcoscenico, stavolta mette alla prova anche le sue doti canore. Il ruolo del principe, invece, è stato affidato ad Antonio Cupo, attore conosciuto soprattutto per la sua partecipazione nella fiction Elisa di Rivombrosa 2: egli quindi non è nuovo alle rappresentazioni in costume, essendosi già immedesimato per la tv in un valoroso nobile del passato.

Sorprendentemente, però, in questo caso è la cattiva matrigna (interpretata da Giulio Farnese, travestito da donna per l’occasione) a suscitare i momenti di maggiore ilarità in platea, a causa delle sue divertenti battute e del suo buffo atteggiamento. Gli elementi dello spettacolo più degni di nota, comunque, restano le coreografie e le scenografie.

[oblo_image id=”1″]I complessi macchinari del Sistina, capaci di cambiare velocemente gli scenari e a girare le piattaforme rotanti, hanno permesso di ricreare diverse ambientazioni durante il corso della perfomance teatrale. Particolari, ad esempio, sono le pareti della casa di Cenerentola e della sua famiglia, decorate con nuvolette bianche su sfondo azzurro. In mancanza di un numero sufficiente di comparse femminili, inoltre, per la scena del ballo a palazzo reale le dame sono state sostituite da una serie di manichini, che simboleggiano con la propria rigidità la ferrea etichetta che vigeva a quell’epoca a corte.

Un’ulteriore aggiunta, apportata dagli sceneggiatori appositamente per questo lavoro, riguarda l’introduzione alla storia: prima dell’apertura del sipario, un’attrice nella parte di una bambina dei giorni nostri, dopo aver dato la buonanotte ai genitori (impersonati sempre da Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo), apre un libro delle favole e comincia a leggere da sola il racconto di Cenerentola.

[oblo_image id=”2″]Ottima, infine, risulta la strategia di coinvolgere direttamente gli spettatori: quando infatti il principe va alla ricerca dell’amata con in mano la scarpetta di vetro che ella ha perduto alla festa, egli insieme al suo paggio scende fra il pubblico e fa provare anche ad alcune giovani signore in sala la strana calzatura.

La rilettura della fiaba, accompagnata da una colonna sonora di qualità, è davvero piacevole ed adatta a persone di qualsiasi età che adorano sognare ed immergersi in un’atmosfera fantastica ed estraniata dalla realtà.

Titolo: “Cenerentola il musical”
Sede: da metà Aprile ai primi di Maggio, il 9 e 10 Maggio a Bari e poi in tour in altri teatri italiani

Informazioni: “Planet Musical srl” (società di produzione), tel. 06/39745568 info@planetmusical.it; www.planetmusical.it

Sito Internet dello spettacolo: www.cenerentolailmusical.it