Il Subbuteo sbarca alla “24 ore di sport” di Cuneo

0
13

Torna per il secondo anno consecutivo il torneo non stop di calcio da tavolo, meglio conosciuto come Subbuteo. In programma tra i dieci tornei della 24 ore di sport 2008, l’edizione numero dieci della sempre più complessa ed allargata manifestazione giovani cuneese, in programma il week end del 7 e 8 giugno presso l’oratorio Don Bosco di Cuneo.

Indubbio il fatto che gli italiani tra sabato, domenica ed il lunedì mattina tra bar, ufficio, scuola, luogo di lavoro discutano di calcio. Tutti in fondo si sentono un po’ opinionisti ed un po’ commissari tecnici lanciando ognuno una formazione diversa, un consiglio per risolvere la partita, un commento da suggerire a chi l’allenatore lo fa di mestiere. Ecco che così il calcio “parlato” è sicuramente lo sport preferito e più diffuso in tutta la penisola.

[oblo_image id=”1″]Tanti anni fa comparve per la prima volta una scatola di colore verde con la parola “Soccer” stampata sopra, il gioco del calcio da giocare in casa, sul tavolo, sulla propria scrivania e su tutte le superfici lisce. Oggi lo chiamiamo “Subbuteo” identificandolo però con il marchio registrato più famoso della multinazionale americana Hasbro, che ha segnato la storia di questo gioco. Si tratta di un passatempo di origine inglese che, in poco tempo, ha generato un movimento enorme coinvolgendo intere generazioni. L’Italia in pochi anni divenne la nazione con il maggior numero di praticanti ed acquirenti del kit base del gioco, delle singole squadre, degli accessori.

Dieci piccole miniature che raffigurano i giocatori di una squadra di calcio, fissati su di una base semisferica, vengono animate e mosse sul panno da gioco da colpi effettuati con la punta del dito, un portiere spostato grazie ad un prolungamento a forma di stecca, una pallina di plastica che sfiora il tappeto verde sul quale è riprodotto il campo da calcio, sono gli elementi utili per disputare una partita a Subbuteo.

Una serie di semplici regole disciplinano il gioco vero e proprio, indicando tutte le modalità di tiro, svolgimento delle gare, sostituzioni, colpi utili validi e mosse non consentite, tutte riassumibili in una sola frase: tre tocchi per fare goal.

Il movimento del calcio da tavolo ha portato alla costituzione in un primo tempo di associazioni, poi di federazioni nazionale e continentali. Oggi esiste una federazione mondiale che raggruppa tutti i movimenti nazionali e continentali. In Italia la Federazione Sport Calcio da Tavolo (www.fisct.it) raccoglie migliaia di iscritti, ha una propria rappresentativa nazionale ed organizza campionati italiani suddividendo in diverse serie le società iscritte.

Quello che è nato come svago, gioco e divertimento, si è via via trasformato in un vero e proprio sport, riuscendo però a mantenere inalterati gli aspetti ludici, affiancando così il tennis tavolo, il biliardo, il calcio balilla, sport diffusi nei circoli ricreativi, anche a livello federale.

Un fenomeno che ha permesso ai praticanti di divenire allo stesso tempo allenatori, manager, preparatori e giocatori nello stesso tempo. La cura e la scelta delle squadre, l’introduzioni di prodotti usati per favorire lo scivolamento delle miniature sul campo, l’evoluzione delle regole e degli stessi campi da gioco hanno portato un mix di novità che, nel corso degli anni, hanno affiancato la tradizione e la bellezza di una formula vincente.

Al torneo “24 ore di Calcio da Tavolo” organizzato dalla Pgs Auxilium Cuneo in collaborazione con la Fisct ogni squadra può essere formata da un numero di due o tre giocatori che si alterneranno nel corso del torneo non stop su diversi campi da gioco. Le partite ovviamente sono a tempo e si disputano in due periodi distinti con inversione di campo. Non sono previste forme di recupero: nella fase ad eliminazione, dopo i gironi di qualificazione, in caso di parità tra le parti si procederà con i tiri piazzati, prima una serie di cinque, poi ad oltranza.

Il regolamento completo del torneo è disponibile sul sito dell’evento alla pagina www.24oredisport.it dove è possibile anche effettuare l’iscrizione on line.